counter

Senigallia: a Palazzo del Duca la mostra fotografica sul lavoro nei cantieri navali marchigiani

3' di lettura 20/03/2014 - Oltre 140 scatti fotografici, che raccontano il lavoro nei Cantieri Navali delle Marche, in esposizione da sabato 22 a domenica 30 marzo a Palazzo del Duca di Senigallia.

La costruzione navale è stata ed è un'attività praticamente sempre presente lungo le coste della regione Marche dove- spiega l'ingegnere Gissi, presidente dell'associazione culturale 'Gli uomini delle navi'- diversi cantieri sono nati all'interno dei porti canali di Senigallia, Fano e Pesaro, o direttamente sulle spiagge di Porto Recanati, Civitanova, Porto S.Giorgio e San Benedetto del Tronto, prima ancora che fossero realizzati i porti”. “Ma- continua- negli ultimi venti anni anche questo settore ha vissuto alterne vicende di crescita e di crisi profonda”.

Così, gli ex dipendenti dei diversi cantieri navali, hanno dato vita ad un'associazione- 'appunto 'Gli uomini delle navi'- per promuovere e divulgare la conoscenza dell'evoluzione della tecnica di costruzione navale e dei relativi aspetti della storia delle persone, dei luoghi e dei prodotti connessi con la costruzione navale.

E proprio sulla base di questa idea è nata la mostra fotografica itinerante omonima 'Gli uomini della nave' che, dal 22 al 30 marzo, sarà allestita e visitabile (dalle 16:30 alle 19:30) presso la Sala del Trono di Palazzo del Duca.

La mostra, che a Senigallia è stata allestita in collaborazione con il Comitato degli ex-dipendenti del Cantiere Navalmeccanico ed il supporto del Comune, della Gestiport, della Lega Navale, dell'Istituto Panzini, degli Amici del Molo, dell'associazione Produttori Pesca Misa, del Tuna Club, del Club Nautico, di Cima Sub e del Museo per la Storia della Mezzadria, vuole “illustrare attraverso la fotografia le diverse realtà cantieristiche che accomunano le città delle Marche, sedi di cantiere, e rendere omaggio alla memoria di tutte le persone che vi si sono succedute”.

Il tutto attraverso 140 fotografie e diversi filmati. “Gli scatti, che non sono realizzati a posta per una mostra ma sono reali, ovvero fotogrammi di una giornata di lavoro in cantiere, vogliono esaltare la passione, l'orgoglio e le competenze di quegli uomini nei diversi momenti di vita lavorativa”- confermano i promotori della mostra, in cui viene dato particolare risalto ai due cantieri che hanno operato nel porto canale di Senigallia: il Navalmeccanico e il Cantiere S.E.P..

Proporre una mostra sui cantieri navali in una città come Senigallia, dove fa vanto aver smantellato il Navalmeccanico, può sembrare negativo ma non lo è- conclude il sindaco Maurizio Mangialardi- Senigallia è infatti una città con tradizioni marinare, che vive di mare ed ha uomini di grande passione e competenza marinara che hanno reso possibile quel percorso. Quindi poter contribuire a mantenere viva la memoria sul settore e sugli uomini delle navi per noi è un orgoglio ed un vanto. Ancora di più perchè avviene attraverso la fotografia. Senigallia è la città della fotografia”.

Inaugurazione sabato 22 marzo alle ore 18:30.








Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2014 alle 16:09 sul giornale del 21 marzo 2014 - 1079 letture

In questo articolo si parla di cultura, senigallia, Sudani Alice Scarpini, cantieri navali marchigiani, gli uomini delle navi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/1dZ





logoEV
logoEV