counter

Senigallia: tentata rapina a Roncitelli, arrestato pregiudicato catanese

1' di lettura 18/03/2014 - E' stato identificato e rintracciato l'uomo accusato di aver tentato la rapina ai danni dell'ufficio postale di Roncitelli il 10 marzo scorso. L'uomo, Giuseppe Pavone, un pluripregiudicato di 53 anni, di Catania ma domiciliato a Jesi, è stato arrestato.

Le indagini, svolte dal commissariato di Polizia di Senigallia guidato dal vice questore aggiunto Agostino Licari, sono partite, subito dopo la tentata rapina, dalla Fiat Punto con cui l'uomo era stato visto scappare dopo il mancato colpo. L'auto è risultata appartenere ad una donna di Jesi, estranea però ai fatti. L'auto infatti veniva abitualmente utilizzata da più persone. Fra queste anche un conoscente che a sua volta avrebbe prestato l'auto a Pavone.

Dopo varie ricerche e controlli incrociati, avvenuti anche con l'ausilio dei colleghi e dei Carabinieri di Jesi, la Polizia di Senigllia è riuscita a risalire a Pavone (grazie anche ad alcune impronte lasciate durante la tentata rapina). L'uomo però, domiciliato a Jesi insieme alla compagna, nel frattempo era scappato. Dopo aver trovato la compagna in Calabria, suo paese di origine, gli agenti sono arrivati anche allo stesso Pavone, che si era invece rifugiato a Catania.

Al momento dell'arrivo della Polizia, Pavone, che per altro era uscito dal carcere nel febbraio scorso dopo aver scontato una pena di sei anni per vari reati tra cui rapine e associazione a delinquere di stampo mafioso, si trovava nel bar del cognato. L'uomo è stato immediatamente arrestato. Il gip di Catania ha quindi convalidato l'arresto e disposto la misura cautelare in carcere.








Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2014 alle 16:10 sul giornale del 19 marzo 2014 - 1258 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, arresto, tentata rapina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Z6K





logoEV
logoEV