counter

Registro Nominativo Cause di Morte e Registro Tumori, interrogazione di Massi sui ritardi

Francesco Massi 3' di lettura 27/02/2014 - Di seguito l'interrogazione del consigliere Francesco Massi sul 'Ritardo nell'attivazione del Registro Nominativo Cause di Morte Regionale (ReNCaM) e del Registro Tumori Regionale (RTR)”.

Il sottoscritto Consigliere regionale


Premesso che:
i registri tumori sono stati previsti dall’«Atto di Intesa tra Stato e Regioni per la definizione del Piano Sanitario Nazionale relativo al triennio 1998-2000;
con ddl contenente l’istituzione dei registri di patologia, approvato dal Senato all’unanimità nel 2008, si è dato seguito alla costituzione dei Registri tumori;
I Registri Tumori, istituiti a livello locale già da tempo, forniscono periodicamente dati rappresentativi sul: numero di nuove diagnosi, probabilità di sopravvivenza dei pazienti oncologici e tendenze temporali del “fenomeno cancro” nel nostro Paese. Queste statistiche sono essenziali per mettere a punto i piani di prevenzione, organizzare gli screening per la diagnosi precoce, o programmare i servizi di diagnosi e cura;
il Ministero della salute con il Piano Onconlogico Nazionale 2010 – 2012, per la programmazione, la costruzione e lo sviluppo delle “reti oncologiche” rendeva necessaria l' elaborazione dei dati forniti dai registri tumori;
Con decreto legge n. 179 del 18 ottobre 2012 convertito in Legge n. 221 dal Parlamento il 17 Dicembre 2012 viene disciplinata la raccolta e il trattamento dati per i «Registri di patologia».

Considerato che:
con DGR 1298/2009 sono stati istituiti il Registro Nominativo Cause di Morte Regionale (ReNCaM) ed il Registro Tumori Regionale (RTR) presso l’Agenzia Regionale Sanitaria (ARS);
l'Agenzia Regionale Sanitaria (ARS) nel 2010:
1.ha avviato le procedure di gara per l'attivazione e gestione del Registro Tumori Regionale
2.ha promosso un corso di formazione rivolto al personale delle Zone Territoriali ASUR ( corso su: “Attivazione del Registro Nominativo Cause di Morte Regionale”) iniziato il 24 maggio e concluso il 12 novembre
Le attività di avvio dei Registri sono state sospese con l'adozione della DGR 1136/2010 che prevedeva la soppressione dell’Agenzia Regionale Sanitaria, con conseguente necessità di ricollocare i Registri stessi;
il 10 aprile 2012 il Consiglio regionale delle Marche ha approvato la legge n. 6 "Osservatorio Epidemiologico Regionale. Registri regionali delle cause di morte e di patologia”;
con DGR n. 1407 del 2 Dicembre 2013 ad oggetto “ Costituzione del Registro Tumori Regionale” la Giunta affida il Registro, la sua gestione e il suo funzionamento, all’Osservatorio Epidemiologico Regionale per garantire un riferimento centrale a copertura dell’intero territorio e, nel contempo, demanda ad apposito atto la disciplina della raccolta e trattamento dati così come previsto dal decreto legge n. 179 del 18 ottobre 2012 convertito in Legge n. 221 dal Parlamento il 17 Dicembre 2012.
EVIDENZIATO che la normativa statale ha completato e chiarito tutta la problematica inerenti il trattamento dei dati sensibili;

Tutto ciò premesso,

INTERROGA IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
per conoscere:

1.quanto tempo sarà ancora necessario affinchè la Regione Marche sia dotata del Registro Nominativo Cause di Morte Regionale (ReNCaM) e del Registro Tumori Regionale (RTR);
2.quali sono le motivazioni di tale ritardo considerato che, già nel 2010 per l'implementazione di questi Registri, sono state bandite gare per la strumentazione necessaria e sono stati organizzati corsi di formazione per il personale dedicato;
3.come può la Regione elaborare politiche sanitarie e politiche ambientali e/o energetiche se non dispone di dati ed elaborazione di dati certi sulle patologie degli abitanti del territorio.



da Francesco Massi
Capogruppo Nuovo Centro Destra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2014 alle 17:18 sul giornale del 28 febbraio 2014 - 915 letture

In questo articolo si parla di politica, francesco massi, Nuovo Centro Destra, Capogruppo NCD

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ZbU





logoEV
logoEV