counter

Grottammare: si fingono poliziotti e gli rubano i soldi appena prelevati

polizia 1' di lettura 20/02/2014 - Un napoletano di 33 anni insieme ad un complice avvicinano un senegalese residente del posto e gli rubano 400 euro

Una brutta disavventura avvenuta in pochi minuti, il cittadino africano preleva del contante da un bancomat e mentre si avvia verso casa viene avvicinato da due “finiti “poliziotti che gli mostrano il tesserino e delle manette tanto da convincerlo ad entrare in una Ford improvvisata civetta. Dentro hanno raccontato di un furto accaduto nella mattina ai danni di un suo amico, una persona che il senegalese conosceva bene tanto da non avvertire nessun dubbio di quello che stava per accadere.

Una volta dentro gli hanno spiegato che questo suo amico aveva commesso un reato perché l’operazione l’aveva messa a segno con una carta rubata. Per quel motivo – gli hanno spiegato i due – stavano ora andando al commissariato per capire bene cosa fosse accaduto e come, quel suo amico, fosse riuscito ad ottenere quella carta. Per ulteriori controlli poi hanno chiesto al malcapitato di consegnare il denaro appena prelevato poi al commissariato, gli sarebbero stati restituiti. Il senegalese ha eseguito ha eseguito gli ordini

In pochi istanti i due, l’ hanno fatto scendere dall’auto con una scusa e sono ripartiti sgommando. Il trentaseienne si è subito rivolto alla Polizia e sono partite le indagini che hanno portato all’identificazione di uno dei due finti agenti. Si tratta di un napoletano di 33 anni denunciato per sostituzione di persona e possesso di segni distintivi contraffatti.






Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2014 alle 19:20 sul giornale del 21 febbraio 2014 - 1124 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, grottammare, Alessia Rossi





logoEV
logoEV