counter

'Città sostenibili, amiche dei bambini e degli adolescenti', 19 comuni aderiscono al progetto

1' di lettura 19/02/2014 - “C'è molto lavoro da fare per far sì che le norme scritte in difesa dei minori diventino pratiche reali e questo progetto va nella direzione giusta. Le istituzioni devono dare il massimo per mettere al centro delle scelte le politiche giovanili, perchè ogni minuto, ogni ora, ogni giorno dedicato alle nuove generazioni è un investimento prezioso per il domani. Occuparsi della tutela dei diritti e del protagonismo dell'infanzia e dell'adolescenza è forse il tema più strategico per il futuro del nostro Paese”.

Con queste parole il Presidente del Consiglio regionale Vittoriano ha accolto a Palazzo delle Marche i rappresentanti dei 19 comuni marchigiani che hanno aderito al progetto “Città sostenibili, amiche dei bambini e degli adolescenti”, promosso da Ombudsman regionale, Unicef e Legambiente Marche.

Il protocollo, firmato questa mattina dai sindaci, impegna le amministrazioni aderenti (Chiaravalle, Jesi, Montecarotto, Loreto, Santa Maria Nuova, Montemarciano, Serra De' Conti, Colmurano, Montelupone, Urbania, Pedaso, Fermo, Porto Sant'Elpidio, Falconara, Fano, Ascoli Piceno, Ancona, Macerata, Urbino) a far entrare a pieno titolo nelle scelte di programmazione le “buone pratiche” per rispettare i diritti fondamentali sanciti dalla Convenzione Onu. A cominciare dal diritto all'ascolto, all'educazione, alla famiglia, al gioco.

Tra le attività consigliate l'apertura di biblioteche per l'infanzia, l'istituzione di Consigli comunali dei ragazzi, la creazione di spazi verdi e la promozione di iniziative dedicate all'ambiente e alla natura.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2014 alle 16:32 sul giornale del 20 febbraio 2014 - 1207 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Assemblea legislativa delle Marche, Città sostenibili, amiche dei bambini e degli adolescenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/YJQ





logoEV
logoEV