counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Appalti di servizi di pulizia nelle scuole, anche nelle Marche i sindacati aderiscono allo sciopero

1' di lettura
1788

pulizia nelle scuole
A dieci giorni dalla scadenza della proroga degli appalti di servizi di pulizia nelle scuole i sindacati scendono nuovamente in campo lamentando la mancata individuazione di soluzioni finalizzate alla salvaguardia occupazionale e del reddito degli oltre 300 addetti nelle Marche ex Lsu e dei c.d. Appalti Storici coinvolti da una vertenza che rischia di avere pesantissime ripercussioni sociali.

Per i sindacati la mancata individuazione di soluzioni rischia di creare conseguenze gravissime sui lavoratori, sul servizio e sugli istituti scolastici stessi.
Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti Uil E Uiltucs delle Marche impegnate in questa difficilissima vertenza hanno chiesto e ottenuto un incontro con le istituzioni regionali al fine di evidenziare le gravissime problematiche che emergeranno nell’applicazione senza correttivi dei parametri del nuovo appalto.

Anche le Organizzazioni sindacali delle Marche per sostenere le proprie rivendicazioni aderiscono per il 4 marzo 2014 allo sciopero nazion ale proclamato dalle segreterie nazionali per l’intera giornata lavorativa; chiedono di individuare ogni possibile intervento normativo che dia risposte certe in termini di tutela delle lavoratrici e dei lavoratori Ex Lsu ed Appalti Storici.

Questi lavoratori svolgono da anni un importantissimo servizio a garanzia del decoro degli ambienti scolastici dove vivono milioni di ragazzi. Le istituzioni ed i dicasteri competenti dovranno dare risposte formali soprattutto a sostegno dell’occupazione e di un contratto dignitoso alle centinaia di lavoratori coinvolti negli appalti delle scuole.

Filcams Cgil – Fisascat Cisl –Uil UilTucs



pulizia nelle scuole

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2014 alle 17:09 sul giornale del 20 febbraio 2014 - 1788 letture