Vendita dei beni confiscati alle mafie, Coltrinari (Idv): 'Occasione di sviluppo e crescita'

1' di lettura 12/02/2014 - L'Idv Marche ha promosso la proposta di legge sulla vendita dei beni confiscati alle mafie depositata in Cassazione.

“I beni confiscati come occasione di sviluppo e crescita. Da questo presupposto siamo partiti per mettere a punto la nuova proposta di legge di iniziativa popolare per la vendita dei beni confiscati che abbiamo depositato in Cassazione. ” Lo ha dichiarato Ennio Coltrinari Segretario IDV Marche.

“Questi beni sono una fonte per le casse dello Stato dal valore di 80mld di euro capaci di generare ricchezza e distribuzione di risorse per i settori sensibilmente colpiti dalla crisi e per i quali questo Governo non ha provveduto adeguatamente. Snellire le pesantezze burocratiche significa facilitare un percorso di lotta alla criminalità organizzata, stimolando un’azione repressiva degna di uno Stato di diritto.

Vogliamo farci promotori di questa battaglia e vogliamo tornare tra i cittadini per dare a loro la possibilità di esprimersi sul tema parlando di soluzioni e di come evitare che il Governo con la scusa del “non ci sono soldi”, li prendano ancora dagli italiani”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2014 alle 17:38 sul giornale del 13 febbraio 2014 - 969 letture

In questo articolo si parla di politica, IdV Marche, coltrinari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YpM





logoEV