counter

Fabriano, Ex Ardo: la Camera dice si all'emendamento salva-J&P

ex a.merloni ardo 1' di lettura 12/02/2014 - Il provvedimento potrebbe mettere in sicurezza la vendita, revocata nei mesi scorsi dal Tribunale di Ancona, dell'ex Ardo alla J&P Industries dell'imprenditore Giovanni Porcarelli. La discussione ora passerà in Senato.

L’emendamento ‘salva-J&P’, proposto da tre deputati del PD tra cui l’On. Emanuele Lodolini, è stato approvato alla Camera congiuntamente al decreto Destinazione Italia. Ciò potrebbe bloccare il percorso giudiziario che ha decretato nulla la cessione dell’ex Ardo all’imprenditore Porcarelli.

Il gruppo di banche (Unicredit, Intesa San Paolo, CariFirenze, Carifac, Banca Marche e Popolare di Ancona) creditrici nei confronti della ex Ardo aveva infatti chiesto l'annullamento della vendita dell’azienda, giudicandola di un valore troppo basso.

Il Tribunale di Ancona aveva accolto il ricorso delle banche stabilendo che i 12 milioni di euro con cui Porcarelli aveva acquistato gli stabilimenti di Colle di Nocera e di Fabriano fossero insufficienti rispetto al loro valore reale, che è stato fissato intorno ai 54 milioni di euro. Con questa sentenza, perciò, era stata annullata la cessione del complesso aziendale.

La discussione dell'emendamento 'salva J&P' passerà ora in Senato e poi di nuovo alla Camera.






Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2014 alle 13:31 sul giornale del 13 febbraio 2014 - 2396 letture

In questo articolo si parla di lavoro, fabriano, vivere fabriano, Raffaela Cesaretti, ex a. merloni, j. p. industries

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Yop





logoEV
logoEV