counter

Sport a Scuola: Coni, nelle Marche riparte l’attività motoria nella primaria

sport 2' di lettura 10/02/2014 - L’attività motoria a scuola riparte nelle Marche. Da lunedì entreranno in classe nelle scuole primarie gli esperti del progetto Educazione Fisica Scuola Primaria. Il progetto, realizzato da MIUR, Ministero dello Sport, CONI e Regione Marche, coinvolge 743 classi su tutto il territorio regionale.

Da lunedì 17 febbraio fino al termine dell’anno scolastico gli alunni faranno attività con l’ausilio di docenti specializzati, formati appositamente per questo progetto: si tratta di attività didattiche semplici e divertenti, finalizzate all’acquisizione di competenze motorie e di stili di vita attivi: il bambino dai 6 ai 10 anni impara così a conoscere il suo corpo, a esplorare lo spazio, a relazionarsi in maniera corretta con gli altri. L’insegnante titolare, per due ore alla settimana per 28 ore complessive, viene affiancato da un consulente esperto, laureato in scienze motorie. Si tratta di ragazzi e ragazze con una formazione specifica che trovano così un’opportunità di inserimento lavorativo proprio nel settore della loro preparazione.

Il progetto Educazione Fisica Scuola Primaria è finanziato da CONI, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e Ministero dello Sport per 182.200 euro e da Regione Marche per 140.000 euro, per un totale di 312.200 euro di dotazione.

Nella scelta degli istituti che parteciperanno al progetto, fatta questa mattina dalla Commissione Paritetica CONI-MIUR-Regione allargata ai rappresentanti provinciali, è stato privilegiato il criterio della continuità didattica, con l’obiettivo di fare partecipare all’attività quelle le scuole che hanno già partecipato al progetto Alfabetizzazione Motoria negli anni passati. Le 743 classi che entrano nel progetto sono così suddivise: 187 in provincia di Ancona, 202 complessive nelle province di Ascoli Piceno e Fermo, 192 in provincia di Macerata, 162 in provincia di Pesaro-Urbino. A queste si somma poi l’attività di Gioco Sport, realizzata da CONI insieme a Province e Comuni e che sta partendo in queste settimane: una volta a regime permetterà ad altrettanti plessi scolastici della scuola primaria di fare un’ora aggiuntiva alla settimana di attività motoria con un docente specializzato.

“Anche quest’anno riusciamo a raggiungere l’obiettivo di garantire alla maggior parte delle scuole primarie marchigiane delle ore di attività motoria aggiuntiva” ha detto Fabio Sturani, Presidente CONI Marche: “In un periodo non facile come questo, è un risultato che ci soddisfa e per il quale dobbiamo ringraziare la collaborazione con MIUR, Ministero dello Sport e Regione Marche: è la dimostrazione che, quando le sinergie funzionano, gli ostacoli si possono superare”.

Le prossime scadenze del progetto Educazione Fisica Scuola Primaria: entro la giornata di oggi le scuole che partecipano all’attività dovranno indicare il docente esperto con il quale intendono lavorare, venerdì pomeriggio si terrà la formazione dei docenti ai quali il CONI Marche conferirà l’incarico, lunedì 17 febbraio inizierà l’attività nelle classi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2014 alle 17:06 sul giornale del 11 febbraio 2014 - 1198 letture

In questo articolo si parla di scuola, sport, Coni Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/YgO





logoEV
logoEV