counter

Jesi: anni di maltrattamenti e percosse a danno della madre, arrestato giovane kazako

1' di lettura 09/02/2014 - Maltrattava la madre di 63 anni e dal 2011 ad oggi aveva già collezionato 4 denunce per maltrattamenti in famiglia. Un giovane di 34 anni, L.Y, originario del Kazakistan, residente in città, operaio, è stato tratto in arresto nella notte tra sabato e domenica, dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Jesi, guidati dal Maresciallo Roberto Scarpone.

I Carabinieri, sempre nella giornata di sabato, erano già intervenuti due volte nell’appartamento della famiglia, su richiesta della madre che raccontava continue percosse e minacce da parte del figlio, fino a quando intorno alle 22, l’ennesima litigata tra madre e figlio è sfociata in una vera aggressione fisica e la donna è stata portata in ospedale a Jesi.

I Carabinieri intervenuti, che hanno constatato anche l’ebbrezza alcolica di L.Y., lo hanno arrestato in flagranza di reato. L’uomo aveva anche danneggiato molti suppellettili nell’appartamento, tra cui un televisore che è stato completamente distrutto. Ora si trova ristretto nel carcere di Montacuto di Ancona, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 09-02-2014 alle 17:25 sul giornale del 10 febbraio 2014 - 1789 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, arresto, maltrattamenti in famiglia, kazakistan, cristina carnevali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/YdR





logoEV
logoEV