counter

Ancona: sgombero di via Ragusa. Manifestanti scendono in piazza. La protesta corre per le strade

protesta 1' di lettura 06/02/2014 - Dopo l'assalto al Palazzo Comunale, blindato dagli agenti di Polizia, alcuni dei manifestanti si sono diretti in piazza Stamira. Un atto di protesta questo all'indomani dello sgombero dell'occupazione di via Ragusa. Presa di mira, infatti, anche la sede del PD. Gli striscioni parlano chiaro: "Casa, reddito, dignità: non si sgombera".

Scontro a Palazzo tra manifestanti e Forze dell'Ordine, giovedì pomeriggio. E' successo a Palazzo del Popolo, sede del Comune di Ancona, dove in massa si sono trovati appartenenti della Casa di Nialtri appoggiati da esponenti di diversi centri sociali. Un centinaio di persone circa hanno urlato contro il Sindaco, Valeria Mancinelli, dimostrando il loro dissenso all'indomani dello sgombero dell'occupazione di via Ragusa esperienza che la "Casa de Nialtri" stava portando avanti, anche se illegalmente per legge, con una sessantina di persone senza casa.

Ma non è finita qui, il serpentone umano, si è spostato, passando per piazza Roma, fino alla sede del PD di piazza Stamira, dove alcuni manifestanti sono riusciti a fare irruzione nel palazzo gettando dalla finestra alcune bandiere.

"L'Ancona che vogliamo, solidale e coraggiosa,- dicono in una nota - è in strada per rivendicare il diritto all'abitare!" e la lotta stando ai manifestanti "non finisce qui". Già per il pomeriggio del 15 febbraio si promette un'altra manifestazione per il diritto alla Casa in Piazza Ugo Bassi.








Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2014 alle 19:38 sul giornale del 07 febbraio 2014 - 2465 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, piazza roma, protesta, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, csa, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, casa de nialtri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/X7Y





logoEV
logoEV