counter

Ostra Vetere: Zinni presenta un'interrogazione sulla chiusura della RSA

Giovanni Zinni 3' di lettura 05/02/2014 -

Manteniamo le promesse. Avevamo annunciato che con un successivo comunicato, “montenovonostro” avrebbe ringraziato pubblicamente il Consigliere regionale Giovanni Zinni per la sollecitudine dimostrata con la presentazione della interrogazione sulla chiusura della RSA di Ostra Vetere, che abbiamo pubblicato proprio martedì ( http://www.ccpo.it/comunita/montenovonostro/20093-ostra-vetere-il-consigliere-regionale-giovanni-zinni-presenta-una-interrogazione-sulla-chiusura-della-rsa) e manteniamo la promessa.

“Grazie, consigliere Zinni”, è questo il doveroso e pubblico ringraziamento di “montenovonostro” al consigliere regionale che ha raccolto il nostro appello e aiuta il paese a sapere la verità. Infatti, subito dopo il nostro appello agli amministratori regionali del 10 gennaio ( http://www.ccpo.it/comunita/montenovonostro/19735-ostra-vetere-un-appello-alla-sensibilita-politica-e-sociale-oltre-che-istituzionale-degli-amministratori-regionali-da-montenovonostro), il Consigliere regionale Zinni ci aveva risposto il 13 gennaio: “Sto predisponendo un'interrogazione. Giovanni Zinni”.

E “montenovonostro” gli aveva immediatamente risposto: “Molte grazie. A presto. montenovonostro”. Il 3 febbraio, il Consigliere regionale Zinni ci ha mandato il testo dell’interrogazione che aveva presentato già da due settimane, praticamente poco dopo averla promessa. Un altro politico avrebbe probabilmente battuto la “grancassa” subito, per farsi propaganda strombazzandola ai quattro venti. Non così il Consigliere Zinni, che subito ha mantenuto la promessa e solo dopo parecchi giorni, con uno stile riservato e contenuto, ce ne ha doverosamente dato notizia: “Buongiorno, le invio il testo della interrogazione da me presentata in merito alla chiusura della RSA di Ostra Vetere. Sarà mia cura tenerla informata delle risposte che mi verranno fornite. Cordialmente. Giovanni Zinni”.

E a stretto giro di posta gli abbiamo risposto: “Ringraziamo vivamente per la mantenuta promessa di interessarsi al caso della chiusura della nostra RSA. Le diamo anche atto della sua prima e pronta risposta al nostro appello: è stata la prima e, purtroppo, l'unica finora ottenuta. Evidentemente gli altri destinatari della nostra segnalazione avevano ben altri interessi da seguire e non hanno avuto tempo da dedicare a noi e ai nostri diritti. Sapremo valutare il livello di impegno di ognuno e non lo sottrarremo alla giusta valutazione dell'opinione pubblica, cui segnaleremo, giustamente elogiando, la Sua sensibilità politica particolarmente apprezzabile.

Ci rimane ancora da segnalare la gravità del perdurante rifiuto di fatto frapposto dalla Area Vasta 2 a farci avere copia dell'atto amministrativo che ha disposto la chiusura della nostra struttura sanitaria, in totale contraddizione con la sbandierata, ma tutt'altro che praticata, "trasparenza" e in totale negazione del nostro diritto ad essere informati. E continuiamo a porci la domanda: se i responsabili della sanità regionale non sono in grado nemmeno di farci avere una fotocopia reiteratamente richiesta durante ben 7 mesi dal 1° luglio 2013, come potremo sperare che riescano a restituirci un servizio pubblico essenziale interrotto da più di un anno? In ogni caso dobbiamo tributare a Lei il doveroso apprezzamento e ringraziamento per quanto sta facendo. Grazie. montenovonostro”.

Il Consigliere Zinni è di destra e noi non lo siamo (in verità non siamo nemmeno di sinistra), ma sappiamo riconoscere i buoni comportamenti: lui non ha guardato “chi” gli ha rivolto l’appello, ma “che cosa” c’era nell’appello: gli interessi dei compaesani. E ha interrogato il Presidente della Regione e l’Assessore regionale alla Salute per sapere la verità nell’interesse del paese. Non ha fatto come il Sindaco Memè che ha voltato le spalle senza tanti complimenti. I due comportamenti non hanno bisogno di confronti e di commenti: si commentano da soli. Non ci rimane che ringraziare ancora una volta il Consigliere Zinni. Grazie, Consigliere. Avremmo voluto ringraziare anche il Sindaco Memè, ma non ci è possibile. Lo faremo appena firmerà la nostra petizione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2014 alle 15:13 sul giornale del 06 febbraio 2014 - 1053 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, giovanni zinni, montenovonostro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/X2X





logoEV
logoEV