counter

Staffolo: compra cellulare su internet, ma è una truffa. Denunciati due giovani pescaresi

PostePay truffa 1' di lettura 03/02/2014 - Al termine di complesse attività di indagine i carabinieri della Stazione di Staffolo, guidati dal Luogotenente Pasquale Cerfolio, sono riusciti a individuare e denunciare due italiani per truffa e sostituzione di persona.

Nel mese di dicembre un cittadino di Staffolo aveva denunciato ai carabinieri la truffa subita a seguito dell'acquisto, tramite il sito internet subito.it, di un cellulare Samsung. Prima di effettuare il pagamento aveva anche parlato al telefono con il presunto venditore, per pattuire il prezzo ed il pagamento tramite una ricarica Postepay, per un importo di 195 euro.

Fidandosi del contatto telefonico effettuava la ricarica dell’importo stabilito, ma, dopo mesi dal pagamento, non aveva mai ricevuto il telefonino acquistato.

Dalle indagini è emerso che due giovani residenti a Pescara, di 20 e 28 anni, avevano falsificato dei documenti di identità per intestarsi utenze telefoniche e una Postapay che poi utilizzavano per truffare ignari acquirenti su internet. Pertanto sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per truffa e sostituzione di persona.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2014 alle 15:51 sul giornale del 04 febbraio 2014 - 1298 letture

In questo articolo si parla di cronaca, truffa, jesi, furto, pescara, staffolo, denuncia, subito.it, postepay, cristina carnevali, acquisto cellulare, sostituzione di persona, falsificazione documenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/XWf





logoEV
logoEV