counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Nuovo bando per la gestione della riserva dei diritti di impianto dei vigneti

2' di lettura
1288

vigneto
Una spinta al rinnovamento qualitativo del settore vitivinicolo marchigiano. È l’obiettivo di un bando della Giunta regionale, di prossima emanazione, che consente di impiantare nuovi vigneti attingendo il diritto dalla riserva regionale.

Su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Maura Malaspina, l’esecutivo ha approvato gli indirizzi di concessione per la campagna 2013/2014 che consentono di mettere a disposizione dei viticoltori marchigiani diritti di impianto di superficie vitate che, diversamente, non sarebbero utilizzati e andrebbero persi, “a totale scapito del potenziale viticolo regionale e della competitività del settore – evidenzia l’assessore Malaspina – Basti pensare che, nel 2013, l’export di vino marchigiano è aumentato del 7 per cento, con un fatturato annuo di oltre 100 milioni di euro”.

L’attuale Organizzazione comune del mercato (Ocm) vitivinicolo è basata su un sistema di “diritti equivalenti a quote di produzione”. Sostanzialmente consente l’impianto di vigneti solo a fronte di estirpazione di altri vigneti non più produttivi o la cui produzione non risponde all’evoluzione del mercato. “La Regione, attraverso la riserva regionale dei diritti di impianto, gestisce il proprio potenziale viticolo e concorre, assieme ai privati possessori di diritti, alla reimmissione nel circuito produttivo di quote necessarie agli imprenditori agricoli che vogliono avviare l’attività vitivinicola o incrementare e qualificare la propria base produttiva – ricorda la Malaspina - Gli indirizzi approvati dalla Giunta regionale per la concessione dei diritti della riserva regionale hanno l’obiettivo di raccogliere le esigenze di quanti intendano avviare l’attività vitivinicola professionale, soprattutto se giovani imprenditori, e di quanti abbiano una struttura aziendale a forte vocazione vitivinicola con un buon livello di specializzazione”.

Con gli indirizzi indicati dalla Giunta regionale sono individuati i beneficiari, le condizioni di accesso, i limiti minimi a massimi di diritti concedibili, la dotazione dei diritti a bando - pari a 101 ettari - l’importo del valore a ettaro di diritto da versare alla Regione - pari a € 2.000,00/ha - i soggetti tenuti al versamento del corrispettivo per l’intero importo e in forma ridotta e quelli esonerati dal pagamento. I giovani agricoltori al di sotto di 40 anni, infatti, sono tenuti al versamento del corrispettivo in forma ridotta (€ 1.000,00) affinché sia loro facilitato l’avvio o l’incremento dell’attività vitivinicola, mentre quelli che si insediano per la prima volta, in qualità di capoazienda e dotati di adeguate conoscenze e competenze professioni, possono beneficiare dei diritti gratuitamente.

Gli atti regionali relativi alla concessione dei diritti della riserva, per la campagna 2013/2014, sono consultabili sul sito internet del servizio Agricoltura Forestazione e Pesca all’indirizzo: www.agri.marche.it.



vigneto

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2013 alle 22:51 sul giornale del 21 dicembre 2013 - 1288 letture