counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Legge sulla manutenzione dei corsi d'acqua, Legambiente: 'Non risolve la situazione'

2' di lettura
858

Legambiente

Il provvedimento sulla manutenzione dei fiumiapprovato dal Consiglio Regionale non risolve ma, anzi, potrebbe peggiorare la situazione idrogeologica dei corsi d’acqua, senza portare elementi positivi rispetto alla legge varata appena un anno fa.

A denunciarlo è Legambiente Marche dopo l’approvazione della legge da parte del Consiglio Regionale. Un vero e proprio blitz della politica la cui efficacia è quantomeno dubbia.

“Chiediamo da anni ai nostri amministratori d'abbandonare vecchie logiche che hanno dimostrati tutta la loro inefficienza, ma il comportamento della politica dimostra tutta la difficoltà a cambiare verso. Resta incomprensibile e grave miopia la vendita della ghiaia sottraendola alla sua funzione di ripascimento delle nostre spiagge. Alla fine questo finirebbe per avere più costi che benefici – ha dichiarato Leonello Negozi, responsabile fiumi Legambiente Marche -. Le spiagge, senza questo fondamentale apporto, arretrerebbero e le istituzioni si troverebbero a spendere molto più di quanto ricavato dalla vendita della ghiaia per i ripascimenti delle coste e per la salvaguardia dell’economia turistica”.

“Chiediamo di puntare prioritariamente alla manutenzione del territorio e dei corsi d'acqua come la grande opera pubblica di cui le Marche hanno estremamente bisogno - sottolinea il presidente di Legambiente Marche Luigino Quarchioni -; una manutenzione e cura del territorio come prassi ordinaria e con il coinvolgimento di tutte le parti sociali. Questo vale ancor di più per chi continua a presidiare il nostro territorio: gli agricoltori. Dalla logica dell’emergenza bisogna passare a quella della prevenzione che può portare, oltre alla sicurezza, anche nuova occupazione”.

Uno strumento per questa nuova politica, secondo Legambiente Marche, potrebbe essere proprio quella di incentivare e promuovere la diffusione dei contratti di fiumi, esperienze che mirano alla salvaguardia e tutela del territorio grazie anche alla partecipazione di tutti i soggetti interessati.



Legambiente

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2013 alle 18:47 sul giornale del 13 dicembre 2013 - 858 letture