counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Nominata la Commissione per il concorso, farmacisti: 'Poca trasparenza'

2' di lettura
1164

Farmacia

Il Movimento Nazionale Liberi Farmacisti, delegazione delle Marche prende atto della nomina dopo 18 mesi dal varo della legge, della Commissione che dovrà valutare le 1.062 domande pervenute per l'assegnazione delle 62 farmacie previste nelle Marche.

Ricordiamo che la legge prevedeva che tale commissione doveva essere nominata entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando. (comma 4, art. 11 L. 27 del 24 marzo 2012).

Malgrado il "colpevole" ritardo della Regione a questa organizzazione interessa innanzitutto sapere quale è la composizione della Commissione.

Poco importano i singoli nominativi, anche se le più elementari regole di trasparenza imporrebbero la conoscenza degli stessi, quello che importa è se la Giunta Regionale ha o meno inserito nella Commissione, come prevede la normativa nazionale, un professore universitario ordinario o associato.

La presenza del professore universitario, prevista nella norma nazionale, era stata modificata dalla Regione Marche senza alcun motivo apparente, sostituendolo con un dirigente del Dipartimento regionale competente in materia di salute e politiche sociali.

La presenza del docente è importante per il corretto svolgimento del concorso perché all'interno dello stesso debbono essere valutati curricula universitari, pubblicazioni scientifiche, corsi ed aggiornamenti svolti dai candidati.

Appare evidente che un dirigente, pur se competente in materia di salute, non ha le basi scientifiche per giudicare la validità o meno degli atti a carattere scientifico presentati dai candidati al momento della domanda di partecipazione.

In caso contrario, ovvero che la Regione non avesse sanato un evidente errore d'impostazione del bando, tutto il concorso è a rischio ricorso e con esso l'apertura delle farmacie.

Il Movimento Nazionale Liberi Farmacisti, delegazione delle Marche, augurandosi che il buon senso prevalga nelle decisioni della Giunta, continuerà a vigilare sull'iter concorsuale, già fortemente in ritardo rispetto ai tempi previsti dalla legge.



Farmacia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2013 alle 18:36 sul giornale del 06 dicembre 2013 - 1164 letture