counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPORT
comunicato stampa

Atletica: finali societari, tutti i risultati marchigiani

5' di lettura
6387

pista atletica

Nel week-end in cui l’atletica si trasforma in disciplina di squadra, con le finali nazionali dei Campionati italiani assoluti per società , quattro formazioni marchigiane erano impegnate su diversi fronti.

L’Atletica Avis Macerata si piazza dodicesima al maschile nella Finale Argento di Vicenza, la seconda per importanza nel panorama nazionale, mentre le donne della Tecno Adriatletica Marche sono decime nella Finale A1 di Sulmona (AQ). Due team femminili della regione al plurale nella Finale A2 di Bastia Umbra (PG), con il sesto posto per la Sport Atletica Fermo e il decimo per l’Atletica Avis Macerata. Alla sesta stagione consecutiva da protagonista nella seconda serie nazionale, l’Atletica Avis Macerata quest’anno non va oltre la dodicesima posizione, schierando alla Finale Argento di Vicenza una squadra complessivamente molto giovane che si comporta bene nei concorsi, mentre alcuni degli juniores impegnati si esprimono comunque vicini ai record personali.

La soddisfazione della vittoria parziale arriva grazie al capitano Giovanni Faloci, azzurro ai Mondiali di Mosca oltre che argento alle Universiadi e campione italiano assoluto: il discobolo si impone nettamente nella sua gara (58.07), poi va sul podio anche nel peso cogliendo il terzo posto (15.69). Buona prestazione dello junior Emanuele Salvucci, secondo nel giavellotto con 58.19, invece il saltatore Marco Vescovi è quinto nel lungo (6.80) e sesto nel triplo (14.16), con Leonardo Ottaviani sesto nell’asta (4.30).

Poi si piazza settimo il martellista Jean Paul Planchon (49.35), con l’allievo Elio Orazi ottavo nei 5000 metri di marcia (24’57”03). Il risultato finale è in buona parte condizionato da alcune importanti assenze per infortunio, come quelle dei velocisti Alessandro Berdini e Lorenzo Angelini. La Tecno Adriatletica Marche, nella Finale A1 di Sulmona (AQ), chiude al decimo posto tra le donne. Anche il sodalizio nato dalla collaborazione di Atletica Sangiorgese Tecnolift e Collection Atletica Sambenedettese, con il contributo di Atletica Osimo e Sacen Corridonia, si presenta all’interno di una competizione assoluta con una formazione ricca di juniores (under 20) e allieve (under 18), che in ogni caso lottano senza risparmiarsi.

Brilla il successo della triplista sangiorgese Silvia Del Moro, che atterra a 12.06 (+0.7), e nel peso conquista il podio individuale la sambenedettese Enrica Cipolloni, terza con 12.03. Poi tre quarti posti, grazie alla sprinter osimana Valentina Natalucci (100 metri in 12”41), alla quattrocentista sambenedettese Elena Bruni (58”37) e alla staffetta 4x400 con Elena Bruni, Rebecca Capponi, Giuditta Baldinelli e Valentina Natalucci, invece sono quinte le sangiorgesi Annalisa Torquati, allieva che corre i 200 metri in 25”50, e Ilaria Del Moro, junior capace di 36.82 nel giavellotto.

Quinta pure la staffetta 4x100 composta da Elena Bruni, Valentina Natalucci, Rebecca Capponi e Annalisa Torquati, con il sesto posto della martellista Maria Laura Montelpare (39.31), pur dovendo fare i conti con qualche defezione (in particolare la lanciatrice Sara Pizi). Nella Finale A2 di Bastia Umbria (PG), la squadra femminile della Sport Atletica Fermo scala sei posizioni rispetto alla graduatoria di qualficazione e centra la sesta piazza, con diversi risultati di rilievo.

Infatti le fermane conquistano tre secondi posti: due volte per merito di Francesca Ramini, nei 400 metri (57”51) e sui 200 (25”21), oltre che dell’ostacolista Daniela Spadoni, 14”76 sui 100hs. Arrivano poi due bronzi, grazie alla mezzofondista Laura Biagetti (17’58”01 sui 5000) e alla staffetta 4x100 che quest’anno ha preso parte anche agli Assoluti, con Dajana Flamini, Laura Brandimarte, Francesca Ramini e Ilaria Giretti. Non finisce qui, perché l’astista Eleonora Brodoloni è quarta (3.10) come Ilaria Giretti sui 100 metri (12”41), con la discobola Maria Chiara Catena sesta (30.02).

La formazione dell’Atletica Avis Macerata chiude invece decima, con i due terzi posti della sprinter Roberta Del Gatto, convocata quest’anno agli Europei under 20 nella 4x100 azzurra: sulla pista di Bastia Umbra corre in 12”38 nei 100 e 25”23 nei 200 metri. Quarta la marciatrice Paola Bettucci (30’17”66 sui 5000 metri), due quinti posti di Sara Porfiri (11.44 nel triplo e 1’07”04 sui 400hs), stesso piazzamento della junior Ilaria Sabbatini (2’20”46 sugli 800 metri) e dell’allieva Francesca Pietroni nell’alto con 1.53.

Gli atleti delle Marche si fanno valere anche nella Finale Oro di Rieti: sui 400 ostacoli è secondo Lorenzo Veroli, 21enne di Montefiore (MC), con il tempo di 51”03 ad appena quattro centesimi dal record personale e successivamente si piazza quinto con la 4x400 dell’Entreprise Sport & Service. Piazza d’onore anche per l’anconetano Gianluca Tamberi (Bruni Vomano), che torna dopo due anni sopra i settanta metri nel giavellotto con 70.68.

Quinti posti invece di Gianmarco Tamberi nell’alto (2.09), degli ascolani Nazzareno Di Marco (52.39 nel disco) e Paolo Capponi (15.64 nel peso), tutti con la maglia della Bruni Vomano. Nel lungo è sesto con 6.89 (-0.3) l’anconetano Roberto Borromei (Atl. Firenze Marathon) e settimo nella 4x100. Al femminile, la portorecanatese Donata Piangerelli corre le due staffette (terza nella 4x100, seconda nella 4x400) con il team scudettato dell’Acsi Italia Atletica, mentre la jesina Simona Santini è sesta nei 5000 metri (17’13”73) e undicesima sui 1500 (4’47”69).

Nell’asta con 3.60 si piazza sesta Silvia Catasta (N.Atl. Fanfulla Lodigiana) come Chiara Natali con la 4x400 del Cus Pisa Atl. Cascina. La Finale Argento vede l’ottavo posto dell’elpidiense Lucia Paternesi Meloni (Atl. Firenze Marathon) sugli 800 in 2’17”37 e il nono con la 4x400. Nella Finale A1, il recanatese Francesco Pellicani (Cus Pisa Atl. Cascina) è secondo nei 400 ostacoli in 54”06 e ottavo nella 4x400, con la pesarese Laura Giordano (Atl. Silca Conegliano) terza sui 5000 metri in 17’27”05. La Finale A2 vede invece il secondo posto dell’osimano Simone Monzani (Sef Virtus Emilsider Bologna) nella 4x400 metri.



pista atletica

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2013 alle 22:14 sul giornale del 30 settembre 2013 - 6387 letture