counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Rifiuti: Bugaro interroga la Giunta regionale sulla gestione e realizzazione degli impianti

2' di lettura
1658

Giacomo Bugaro

Il Vice Presidente del Consiglio Regionale Giacomo Bugaro ha presentato una interrogazione al Presidente della Giunta Regionale sulla situazione venutasi a creare presso l’impianto di trattamento della frazione umida di proprietà della Società srl CIR 33 Servizi.

Tale impianto, inaugurato in pompa magna nel 2008 con dichiarazioni trionfalistiche da parte di vari esponenti del Partito Democratico, entrato in funzione l’anno successivo, nella realtà sembrerebbe essere stato realizzato con radicali vizi di costruzione che ne limiterebbero la funzionalità a circa 1/3 di quella progettualmente prevista.

Infatti, il suo costo che ammonta a circa 9 milioni di euro cofinanziati dalla Regione Marche per 7 milioni, si viene a sapere solo oggi che un suo “adeguamento” costerebbe alla comunità regionale ulteriori 5 milioni di euro!

Ma non finisce qui, perchè nelle recenti riunioni dell’ATA presiedute dalla Commissaria della Provincia di Ancona è emerso l’indirizzo di abbandonare il progetto di Maiolati, facendo così perdere i 500 mila euro spesi per la progettazione di massima (100.000) e l’acquisto di nuovi terreni (400.000) per tale operazione e di far confluire i 5 milioni di finanziamento per ritrasformare l’impianto di trattamento dell’umido di Corinaldo in impianto di trasformazione del secco, con l’evidente risultato di trasformare un impianto che solo pochi mesi fa politici locali definivano perfettamente funzionante e conseguentemente far cessare l’unico impianto pubblico di trattamento dell’umido esistente nel nostro territorio.

In tale richiesta vi è un’evidente perdita economica della valorizzazione del capitale pubblico investito con un conseguente eventuale danno erariale.
Davvero una brutta vicenda quella che sta emergendo e/o palesando attorno alla gestione dei rifiuti e degli impianti ad essi dedicati, su cui il Vice Presidente Giacomo Bugaro chiede chiarezza immediata. Le conseguenze negative per la Comunità amministrata riguardano quindi sia le ingenti somme investite ma con scarsi risultati, sia gli ulteriori costi che i cittadini in base al recente Decreto approvato dal Consiglio dei Ministri, dovranno sopportare il prossimo anno, con l’istituzione della cosiddetta Service tax, all’interno della quale lo smaltimento dei rifiuti ne costituisce la voce maggioritaria.

Nel pdf l'interrogazione integrale.



Scarica il pdf L'interrogazione sui rifiuti


Giacomo Bugaro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2013 alle 15:03 sul giornale del 21 settembre 2013 - 1658 letture