counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Natali: ''Perchè il presidente Spacca non si occupa dei problemi concreti?''

3' di lettura
1820

giulio natali

Per vedere Spacca bisogna andare ai convegni che organizza il suo gruppo regionale, cosï come per sentire il suo pensiero ed i suoi progetti sulle Marche per il 2020. É si perché dopo un mese di ferie era logico attendersi che il Governatore il 10 settembre facesse il punto almeno su 3 problemi, la Banca Marche, l'Indesit e la Sanitâ.

Ma Spacca, come sempre, sui problemi concreti tace o al massimo sussurra dando il massimo solo nel progettare il futuro, e per questo ha organizzato la convention di sabato alla mole Vanvitelliana di Ancona, dove noi che siamo restati fuori per contestare il suo operato politico, abbiamo visto passare di tutto: non c'erano solo i suoi stretti, c'erano quelli del PD impegnati sia in incontri informali tra loro per le strategie congressuali e sia per vedere quali politici non Pd avevano risposto all'invito, c'erano rappresentanti di tutti i corpi intermedi della intera regione precettati dai loro capi bastone anche essi curiosi di vedere come si sviluppa la politica nella regione, e c'erano anche altri, quelli che hanno assistito in prima fila alla passerella spacchiana, e poi hanno protestato, con un comunicato stampa in cui peraltro la protesta era motivata solo dal non vedersi abbastanza coinvolti nei progetti futuri di Spacca.

Da ció emerge ancor piü chiaramente cosa si sta preparando: tempi duri per il PD, e non solo per i loro problemi congressuali, qui Spacca, con vari stop and go, sta facendo capire che lui si muove da solo ed a 360 gradi ed é il PD a doversi raccordare con lui, perchë altrimenti lui Spacca ha tante altre vie da poter percorrere.

D'altra parte i rappresentanti di quelle altre vie hanno fretta di monetizzare e non si accontentano degli stop and go, vorrebbero solo go da Spacca e magari un governo di larghe intese con cui chiudere la legislatura 2010/2015 in modo tale da potersi presentare all'elettorato tra meno di due anni in posizione di potere; e che questa sia la realtâ emerge chiaramente da una semplice verifica del comportamento dei Consiglieri Regionali di opposizione,alcuni dei quali improvvisamente in sede di votazione spariscono, quando non allarghino addirittura esplicitamente il quorum della maggioranza,magari nei casi in cui qualche maldipancia interno ad essa potrebbe danneggiarla.

Quanto a Fratelli di Italia Centro Destra Marche da sette mesi, ed é sotto gli occhi di tutti, non si dâ tregua non a Spacca e alla sua maggioranza, ma alle incredibili omissioni e negative soluzioni che Spacca e i suoi propinano ai marchigiani in tema di Sanitâ, di Lavoro e di Istituti di Credito e nessuno di noi ha in mente di protestare per non essere abbastanza coinvolti nel potere spacchiano e per favorire un governo di larghe intese.



giulio natali

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2013 alle 12:56 sul giornale del 16 settembre 2013 - 1820 letture