La Commissione regionale per le Politiche Europee favorevole al Piano di Cooperazione internazionale

soldi 2' di lettura 09/09/2013 - La Commissione regionale per le Politiche Europee si è espressa favorevolmente sul Piano di Cooperazione internazionale triennale e annuale 2013. Stanziati 595 mila Euro di cui cinquanta andranno al progetto per ambulanze e medicinali a favore della popolazione coinvolta nella crisi siriana.

Ok della Commissione regionale per le Politiche Europee sul Piano Triennale di Cooperazione e di solidarietà internazionale 2013 – 2015 e sul Piano annuale 2013.

La Commissione, presieduta da Adriano Cardogna, nel valutare la riduzione delle risorse messe a disposizione per questi interventi, che si attesta sul 45% in meno rispetto al passato, si è impegnata a chiedere l’aumento dei finanziamenti in fase di discussione del Bilancio di previsione 2014. La Regione cercherà, infatti, di sfruttare altri livelli di finanziamento e in particolare quelli legati ai progetti europei che prenderanno avvio con la nuova programmazione 2014 – 2020.

“Per un Euro messo a disposizione dalla Pubblica amministrazione – ha detto il Presidente Cardogna – se ne attiva uno e mezzo privato. Questo determina l’allargamento degli interventi di cooperazione dei soggetti pubblici consentendo la messa in rete di attori privati, competenze e best pratices.”

Il 5% degli interventi previsti nel Piano annuale è stato dedicato all’emergenza sanitaria e in particolare la Regione ha guardato alla difficile crisi che sta investendo la Siria con il progetto denominato “Iniziativa d’urgenza per l’assistenza sanitaria in Siria” che prevede l’invio di ambulanze, materiale sanitario, come vaccini e medicinali e di consumo a favore della popolazione siriana che vede oltre trecentomila rifugiati in Giordania, Turchia e Libano.

Tra i punti essenziali del Piano 2013 le attività per la promozione della cultura della Pace e dei diritti umani, per il rafforzamento democratico e la promozione e tutela dei diritti delle donne, per lo sviluppo dell’agricoltura, dell’artigianato, dell’istruzione. Progetti che attestano la Regione Marche essere tra le prime in Italia per esperienza, vivacità dell’associazionismo di volontariato, per i risultati raggiunti nei paesi destinatari degli interventi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2013 alle 17:37 sul giornale del 10 settembre 2013 - 1994 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, soldi, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Rvc





logoEV