counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fondi per l'edilizia scolastica, Legautonomie: 'Urgente presentare i progetti esecutivi'

2' di lettura
1650

edilizia

Le opportunità e i fondi per l'edilizia scolastica previsti dalla Legge cosiddetta "del fare": questi i contenuti di una circolare a firma del Direttore di Legautonomie Marche, Roberto Piccinini, inviata a tutti i Comuni e le Province delle Marche per sollecitare l'attenzione su un tema considerato di urgenza prioritaria.

Il 15 settembre 2013 è il termine entro il quale gli enti locali interessati (Comuni e Province)dovranno presentare alle Regioni i progetti esecutivi di messa in sicurezza, ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli edifici scolastici immediatamente cantierabili.

Mentre entro il 15 ottobre 2013 le Regioni trasmetteranno le graduatorie al MIUR che informerà il Ministero dell’Economia e Finanze, dei finanziamenti assegnati e provvederà al trasferimento delle risorse agli enti locali per permettere i pagamenti entro il 31 dicembre 2014.
Le risorse disponibili, 150 milioni, saranno ripartite a livello regionale ( per le Marche sono disponibili tre milioni di Euro) e successivamente assegnate agli enti locali proprietari degli immobili attraverso un decreto del Ministero dell’Istruzione, università e ricerca.

Sono queste le indicazioni contenute previsti dalla Legge cosiddetta "del fare": (art. 18, commi 8-ter e 8- quater della legge n. 98, del 9 agosto 2013 “conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 giugno 2013, n.69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia”), che ha autorizzato per l’anno 2014 la spesa di 150 milioni di euro per l’attuazione di misure urgenti in materia di riqualificazione e di messa in sicurezza delle istituzioni scolastiche statali, con particolare riferimento a quelle in cui è stata censita la presenza di amianto.

Legautonomie Marche quindi sottolinea "l’urgenza di provvedere entro il 15 settembre alla presentazione alla Regione dei progetti esecutivi immediatamente cantierabili di messa in sicurezza, ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli edifici scolastici".
La mancata trasmissione delle graduatorie da parte delle Regioni entro il 15 ottobre p.v. comporta la decadenza dall’assegnazione dei finanziamenti assegnabili".



edilizia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2013 alle 17:19 sul giornale del 06 settembre 2013 - 1650 letture