counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fabriano: Mostra Mercato Regionale Artigianato, Spacca: 'Occorrono coraggio e fiducia'

2' di lettura
2069

Gian Mario Spacca

Il presidente Spacca all’inaugurazione della manifestazione: 'Le risorse per proteggere i lavoratori e rilanciare l’imprenditorialità, da sole, non bastano. Occorrono il coraggio e la fiducia che questo territorio sa esprimere'.

“L’artigiano, da sempre, è simbolo di operosità, di saper fare, di intraprendenza. Ma anche di coraggio nel saper affrontare le sfide sempre nuove e difficili che i tempi e i cambiamenti impongono. La Mostra Mercato regionale dell’artigianato di Fabriano, da 26 anni, racconta la storia di questi imprenditori, accendendo un faro sulla loro energia. Sappiamo bene che oggi esercitare quel coraggio non è più così semplice. Non lo è, soprattutto, in un territorio come quello di Fabriano che sull’impresa industriale e artigiana ha basato il proprio sviluppo e la propria economia e che oggi, quindi, soffre particolarmente”. Lo ha detto il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, partecipando oggi all’inaugurazione della 26^ Mostra Mercato regionale dell’Artigianato di Fabriano.

“Quella che l’Italia e l’Europa, e dunque le Marche, stanno ancora attraversando – ha detto - è la crisi più dura che il Paese ricordi dall’Unità a oggi. Basta un solo dato per descriverla: la Regione ha speso un miliardo di euro per proteggere 98mila lavoratori marchigiani e le loro famiglie con gli ammortizzatori sociali. Strumenti di tutela che, per la prima volta nelle Marche, sono stati estesi anche ai lavoratori delle aziende al di sotto dei 15 dipendenti. Un ulteriore impegno straordinario è quello messo in campo per questo territorio interessato dall’Accordo di programma, con 37,7 milioni a difesa del lavoro e della coesione sociale: 13,8 milioni di euro per gli ammortizzatori sociali in deroga, 9,3 per aiuti a lavoratori e formazione, 3,6 di garanzie per l’accesso al credito di piccole e medie imprese, 8,5 per innovazione delle Pmi, 2,5 per il sostegno di iniziative cooperative promosse anche da lavoratori provenienti da aziende in crisi. Il percorso operativo dell’Accordo di programma prevedeva la creazione di un ambiente favorevole alla nascita di nuove iniziative imprenditoriali: la Regione ha messo a disposizione tutte le risorse finanziarie che poteva e ha anche avviato un presidio territoriale per la raccolta delle istanze e dei quesiti di lavoratori e imprenditori. Ma le risorse, da sole, non bastano. Occorre un forte impegno, da parte di tutti, per risollevare la voglia di intraprendere, di creare nuove iniziative, per sconfiggere la sfiducia. E per riaccendere quell’energia che, sono certo, Fabriano saprà ritrovare”.



Gian Mario Spacca

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2013 alle 20:38 sul giornale del 06 settembre 2013 - 2069 letture