counter

Pesaro: adescava minorenni su Facebook, arrestato un imprenditore

facebook 1' di lettura 23/08/2013 - Un impreditore 44enne, sposato e con figli, residente a Tavullia, è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale, pornografia minorile e produzione di materiale pedo-pornografico. Adescava ragazzine sul web fingendosi una donna.

E' stata la denuncia di una minorenne, alla polizia postale e delle comunicazioni dell’Umbria, a far scattare le indagini. La ragazzina era una delle tante vittime dell'imprenditore pesarese che aveva creato su Facebook un profilo di donna col quale contattava le minorenni, convincendole ad inviare foto che le ritraevano nude.

Il comportamento del 44enne andava ben oltre le foto, infatti ricevute le stesse, l'uomo ricattava le minorenni costringendole a compiere atti sessuali via webcam che poi venivano registrati su hard disk.

Le indagini hanno permesso di identificare l'uomo e dalla successiva perquisizione è emerso che l'imprenditore aveva adescato 28 ragazzine, alcune anche di età inferiore a 14 anni, in varie regioni italiane.






Questo è un articolo pubblicato il 23-08-2013 alle 10:45 sul giornale del 24 agosto 2013 - 1034 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, arresto, pedopornografia, facebook, imprenditore, pedofilia, rossano mazzoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/QVr





logoEV
logoEV