Silvetti sul trasporto sanitario: la regione in ritardo a danno del servizio pubblico

Daniele Silvetti 1' di lettura 01/08/2013 - Le Pubbliche assistenze sono avvisate: la Regione Marche non è ancora pronta e ha i conti ancora in alto mare. I ritardi dei rimborsi accumulati negli anni a fronte di un servizio già reso nell'interesse pubblico stanno progressivamente affossando le tante associazioni locali pesantemente esposte con gli istituti di credito.

Gravissima la mancanza della Regione Marche che rischia seriamente di compromettere un servizio assolutamente insostituibile e che appartiene a pieno titolo all'impianto sanitario regionale.
L'assessorato alla Sanità e' decisamente in ritardo su tutta la linea. La revisione della spesa pubblica non può e non deve vedere il coinvolgimento di servizi così strategici che sono il fondamento di uno Stato sociale.

Sono passati 5 mesi dalla firma di questo accordo - attacca Silvetti - ma nulla è stato ancora fatto. È possibile che non ci si renda conto della gravissima situazione che le Pubblliche Assistenze stanno vivendo? Possibile che ancora non si sia sbloccata una situazione verso la quale Assessore e Giunta avevano preso un impegno preciso? L'assessorato Mezzolani dica chiaramente che l'accordo di Febbraio e' solo l'ennesima presa in giro a danno di coloro che pur svolgendo un servizio pubblico vedono ritorcersi contro la mancanza totale di una strategia di Governo della sanità regionale ma allo stesso tempo farebbe bene a trarre le conclusioni che merita. Dimissioni.


da Daniele Silvetti
Consigliere Regionale CentroDestra Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2013 alle 17:55 sul giornale del 02 agosto 2013 - 1576 letture

In questo articolo si parla di politica, daniele silvetti, consigliere regionale, fli, CentroDestra Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Qcv