Esodo estivo: previsto meno traffico, ma disagi possibili per i lavori in corso

3' di lettura 11/07/2013 - Non sono attese giornata da “bollino nero”, quelle da traffico incandescente. Ma la circolazione stradale e autostradale sarà particolarmente sostenuta nelle ultime giornate di luglio, all’inizio (dal 2 al 6) e alla fine di agosto (dal 20 al 27).

Sono le previsioni del prossimo esodo estivo, valide anche per la viabilità marchigiana, secondo le indicazioni fornite oggi dalla Polizia stradale, dall’Anas, da Autostrade per l’Italia e dal dipartimento Protezione civile della Regione, nel corso d un’affollata conferenza stampa. Nelle Marche, in particolare, destano attenzione i cantieri aperti per la terza corsia autostradale e per la Quadrilatero.

“Il traffico nelle strade marchigiani diminuirà di circa un 20 per cento – ha anticipato il direttore del Compartimento Polizia stradale delle Marche, Emilio Guerrini - Tuttavia questa contrazione non comporterà minori servizi, da parte della Polstrada, perché nei tratti marchigiani ci sono lavori in corso, sia per la terza corsia autostradale, sia lungo le strade che vanno dalla costa adriatica a quella tirrenica”. Gli operatori della stradale non andranno in ferie per garantire una presenza capillare e continua lungo l’intera rete stradale, che sarà vigilata, ha riferito Guerrini, “durante l’esodo dei vacanzieri, anche con un aereo e un elicottero della Polstrada, in volo da Bologna e da Pescara, dalla fine di luglio a tutto il mese di agosto”.

Un contributo importante alla gestione dell’esodo arriverà dal Dipartimento e dal volontariato della Protezione civile, dal 118, dai Vigili del Fuoco: “Il sistema si poggia sull’attività di coordinamento della Protezione civile – ha riferito il direttore del Dipartimento, Roberto Oreficini – Nelle giornate di maggiore traffico, la Sala operativa unificata è presidiata da tutti gli operatori. Nel caso di incidenti o code consistenti, con sofferenza degli automobilisti, un Protocollo operativo tra gli enti consente l’intervento del volontariato di protezione civile, anche in autostrada, per alleviare i disagi agli utenti. Inoltre la protezione civile mette a disposizioni le previsioni meteo per programmare le attività durante l’esodo”. Oreficini ha sottolineato come tutto il sistema di Protezione civile risulti pienamente operativo, compreso il fronte della lotta agli incendi boschivi, “grazie allo sforzo economico della Regione Marche che ha compensato la riduzione dei trasferimenti statali con proprie risorse”.

Nel corso della conferenza stampa, la Polizia stradale ha anticipato alcuni “servizi mirati” per prevenire incidenti e garantire una migliore viabilità. Verranno attivati controlli (anche con l’uso di telecamere) per sanzionare l’utilizzo del telefono cellulare alla guida, il mancato allacciamento delle cinture di sicurezza, l’inefficienza degli autoveicoli. Insieme al Corpo Forestale dello Stato, le verifiche si estenderanno al trasporto degli animali vivi (“Troppe le carcasse abbandonate ai bordi delle strade”). Previsto, inoltre, un incremento del numero degli autovelox presenti sulla rete stradale e autostradale. Tra gli snodi sensibili (per la presenza dei cantieri), vengono segnalati i tratti autostradali Pesaro – Fano (specie la carreggiata Nord) e la Galleria Monte Domini, tra Ancona Sud e Ancona Nord, dove l’illuminazione andrebbe potenziata.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2013 alle 18:02 sul giornale del 12 luglio 2013 - 2147 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Pk0





logoEV