Crisi economica, Ricci chiede un Tavolo Regionale Permanente

2' di lettura 11/07/2013 - “La seduta aperta del consiglio regionale di martedì scorso dedicata alla crisi economica nella nostra Regione ha posto al centro dell'attenzione la drammatica questione della emergenza occupazionale”, afferma Mirco Ricci, capogruppo pd in consiglio regionale, “a partire dall'azienda Indesit che mette a rischio 1.400 posti di lavoro, ma non solo”.

“Nelle Marche, così come nella nostra provincia, la crisi è presente in tutta la sua drammaticità, anzi si aggrava: la nostra Regione si sta purtroppo allineando al ribasso ai dati del Paese.

Gli indicatori raccolti in quel dibattito non lasciano spazio a dubbi: la percentuale dei disoccupati ha superato l'11%, record negativo rispetto agli ultimi 20 anni, mentre la disoccupazione femminile arriva al 12,7%, un record negativo assoluto.”, continua Ricci.

“Questi dati impressionanti valgono per la provincia di Pesaro-Urbino come per il resto delle Marche; se poi aggiungiamo le rilevazioni sull'aumento esponenziale delle richieste di cassa integrazione in deroga e sulla disoccupazione giovanile, si ha la piena percezione della gravità del problema, molte aziende hanno chiuso e quelle che hanno resistito sono in forte difficoltà, rischiando di chiudere.

La situazione rischia di andare fuori controllo sul piano sociale, le istituzioni e, in particolare, il consiglio Regionale, devono strutturarsi per porre al centro del dibattito il tema dell'occupazione.

A questo scopo ho proposto un Tavolo Regionale Permanente sui temi della crisi economica, per monitorare le dinamiche della crisi nella nostra Regione e consentire il confronto continuo tra la massima istituzione regionale e le parti sociali.

Le Marche hanno infatti già messo in campo efficaci misure anticrisi, ma i dati su lavoro e occupazione non ci consentono di rinviare: è necessario individuare subito nuove risorse e tutele.

Nel contempo è necessaria una forte azione politica sui tavoli nazionali, perché le pressioni sul Governo possano dar luogo a misure concrete per sbloccare nuove risorse”, dichiara Mirco Ricci.

“Il tema della crisi economica deve essere al centro del dibattito ad ogni livello.

Auspico che anche nel Partito Democratico si discuta approfonditamente di questi temi, alla ricerca di possibili soluzioni”, dichiara ancora il Capogruppo Pd.

“Siamo tra l'altro nella fase precongressuale e ritengo che il tema della crisi del lavoro debba essere un punto centrale di una piattaforma congressuale con cui rivolgersi al Paese.

Guai ad appiattirsi sul dibattito su chi sarà il leader.

La drammaticità della situazione sociale e del lavoro, la crisi delle aziende Indesit, Berloni, Merloni così come dell'intero comparto dell'edilizia ci impone di misurare le capacità di un partito e di un leader sulla base del suo impegno principalmente su questi temi”, conclude Mirco Ricci.


da Gruppo Consiliare del Partito Democratico





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2013 alle 19:01 sul giornale del 12 luglio 2013 - 2174 letture

In questo articolo si parla di politica, Gruppo Consiliare del Partito democratico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/PlO