Civitanova: rapina una gioielleria a Civitavecchia e fa perdere le proprie tracce, arrestato

Arresto 1' di lettura 28/06/2013 - Rapina una gioielleria a Civitavecchia (Roma) ma riesce a sfuggire all’arresto e fa perdere le proprie tracce. Rintracciato ed arrestato a Civitanova.

V.L., 35enne di Cerignola, lo scorso 13 maggio aveva rapinato una gioielleria. Fuggendo aveva poi fatto perdere le proprie tracce.

Identificato dai militari nel corso delle indagini era risultato avere due domicili noti, uno a Civitavecchia e uno a Foggia, dove però non aveva mai fatto ritorno.

Gli approfondimenti investigativi avevano portato i carabinieri a Civitanova dove, secondo quanto appurato, viveva la ragazza del 35enne.

Così, con l’ausilio e la collaborazione dei militari della compagnia di Civitanova, i carabinieri hanno individuato i luoghi che il giovane rapinatore stava frequentando nelle Marche. Appurato che il giovane ogni giorno all’ora di pranzo si recava in un bar di Civitanova a giocare ai videopoker, i carabinieri della locale stazione hanno allertato i colleghi di Civitavecchia.

Giovedì i militari delle due compagnie lo hanno quindi atteso nel ‘solito’ bar fingendosi clienti. Poi, al momento opportuno, lo hanno accerchiato mentre si trovava al videopoker e lo hanno arrestato. Successivamente è stato accompagnato nel carcere di Ancona.






Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2013 alle 00:09 sul giornale del 28 giugno 2013 - 2266 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, civitanova marche, arresto, Sudani Alice Scarpini, civitavecchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OMW





logoEV