Osimo: scoperta dalla polizia in via Misericordia casa squillo gestita da cinesi. Clienti dal web

Prostituzione 1' di lettura 19/06/2013 - Casa squillo con tanto di vocabolario cinese-italiano per favorire il cliente nella scelta delle prestazioni sessuali da erogare. A scoprire l'esercizio gestito da cinesi la polizia a Osimo, in via della Misericordia. Nell'appartamento lavorava una cinese di 30 anni, già destinataria di un provvedimento di espulsione emesso dalla questura di Catanzaro nel maggio scorso.

Il via vai dei clienti era alimentato da annunci sul web mentre il costo medio delle prestazioni era di 60 euro. La polizia ritiene possibile che insieme alla donna (per la quale sono avviate le procedure per l'espulsione dal territorio nazioanale) e al suo connazionale di 44 anni, denunciato per favoreggiamento della prostituzione, possa nascondersi una più vasta organizzazione che gestisce il sesso mercenario nell'area a sud di Ancona. Del tutto estraneo ai traffici il proprietario dell'appartamento.






Questo è un articolo pubblicato il 19-06-2013 alle 16:01 sul giornale del 20 giugno 2013 - 2242 letture

In questo articolo si parla di cronaca, prostituzione, osimo, vivere osimo, cinesi, roberto rinaldi, casa squillo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OrV


Donnini Anna

20 giugno, 16:58
che schifo anche ad Osimo!!!