Conclusione del progetto regionale per cittadini stranieri con un seminario, venerdì 21 giugno

corso per stranieri 2' di lettura 13/06/2013 - Offrire un percorso integrato per cittadini stranieri che attraverso la Rete dei CTP della Regione Marche possono raggiungere competenze linguistiche, socioculturali e orientamento lavorativo: è questo l’obiettivo del progetto “Italiano Cantiere Aperto Marche –I.C.A.M2” che si conclude con un seminario, venerdì 21 giugno alle 10.00 nella Sala Verde del Palazzo Leopardi.

Avviato ufficialmente il 12 dicembre 2011, il progetto attua azioni di sistema a valenza regionale per l’erogazione di percorsi di formazione linguistica ed educazione civica per cittadini immigrati. “I processi integrativi che passano attraverso l’educazione linguistica e soprattutto l’educazione civica – afferma l’assessore regionale ai Servizi sociali, Luigi Viventi – hanno una valenza strategica, poiché contribuiscono a garantire un effettivo inserimento all’interno della nostra società, della quale oggi è importante comprendere appieno i meccanismi, le tradizioni, gli usi e la cultura, vista anche la problematicità sociale ed economica del momento storico che stiamo attraversando”.

Il Seminario rappresenta il momento conclusivo e di disseminazione dei risultati raggiunti per cui Paolo Mannucci, Dirigente del Servizio Politiche Sociali, e Patrizia Cuppini, Dirigente Scolastico dell’I.I.S. Volterra-Elia di Ancona, illustreranno le fasi del progetto realizzato e la ricaduta sul territorio. “Italiano Cantiere Aperto Marche” è stato finanziato con Fondi F.E.I. (Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini dei Paesi Terzi) e promosso dalla Regione Marche, Servizio Politiche Sociali in qualità di ente Capofila, in collaborazione con la P.F. “Istruzione, Formazione Integrata, Diritto allo Studio e controlli di Primo Livello”, in partenariato con l’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche e con i 13 Centri Territoriali Permanenti per l’Educazione degli Adulti (CTP).

Attraverso l’erogazione di corsi rivolti ai cittadini dei Paesi Terzi regolarmente soggiornati, il progetto promuove quindi modelli e buone pratiche in un percorso integrato, in relazione alla Formazione linguistica, all’educazione alla cittadinanza e ai diritti, all’orientamento professionale, attraverso accordi con altri Enti pubblici (Prefetture, Province). Così da rafforzare e consolidare la rete dei CTP delle Marche, per dare seguito alla Strategia Regionale avviata dal 2011 con la prima edizione di I.C.A.M. Tramite il portale www.ctpreteicam.it è possibile accedere a numerosi servizi informativi e formativi messi a punto da un’equipe regionale che fa capo all’I.I.S. Volterra-Elia, CTP capofila della Rete.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2013 alle 17:43 sul giornale del 14 giugno 2013 - 1895 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Od4