Ancona: quasi 800 giocattoli 'contraffatti' sbarcano al Porto dorico, scatta il maxi sequestro

giocattoli 'contraffatti' sbarcano al Porto dorico 1' di lettura 07/06/2013 - Quasi 800 giocattoli 'contraffatti' sbarcano al Porto dorico. Maxi sequestro da parte della Guardia di Finanza di Ancona. La merce potenzialmente pericolosa per la salute dei bambini proveniva dalla Grecia.

La Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con la locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha sequestrato presso lo scalo portuale un ingente quantitativo di giocattoli. Tutti 'rigorosamente' contraffatti. Il bottino é stato rinvenuto a bordo di un’auto appena sbarcata da una motonave proveniente dalla Grecia.

Dall’ispezione, trasportata nel bagagliaio dell'auto condotta da un cittadino bulgaro, sono stati scoperti numerosi giocattoli, tra svegliette ed orologi e tanto altro, con i principali protagonisti dei cartoni animati: topolino e non solo. Ma sprovvisti del marchio “CE” della Comunità Europea obbligatoria per tutti i prodotti destinati ai bambini. Una marchio, apposto sul giocattolo dal fabbricante o dal suo mandatario nella Comunità Europea, che attesta dunque la conformità alle norme nazionali ed europee. Questo per evitare il potenziale pericolo per la salute dei bambini. I giocattoli contraffatti, infatti, potrebbero contenere materiali nocivi e comunque di scarsa qualità.

762, in totale, i “pupazzetti” in gomma sequestrati. Una volta immessi sul mercato avrebbero fruttato oltre i 7.000 euro.








Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2013 alle 11:27 sul giornale del 08 giugno 2013 - 1939 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, guardia di finanza, laura rotoloni, giocattoli contraffatti, sequestro giocattoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/NWu





logoEV