counter

Ascoli Piceno: aggredì l'ex moglie con un'ascia. Poli resta nel carcere di Marino del Tronto

palazzo di giustizia ascoli piceno 1' di lettura 30/05/2013 - Il gup del Tribunale di Ascoli Piceno, Giuliana Filippello, ha convalidato l'arresto dell'ascolano Pierangelo Poli, 40 anni, che nella serata di domenica 26 maggio aveva aggredito, armato di un'ascia, la sua ex moglie e i suoceri.

Pierangelo Poli è ritenuto pericoloso dal gup del Tribunale di Ascoli che ha deciso, nella mattinata di giovedì, di convalidarne l'arresto accogliendo così la richiesta fatta dall'ex moglie e dai suoi familiari. Poli resterà quindi, almeno per il momento, rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto con le accuse di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, porto di oggetti atti a offendere e minacce aggravate.

Intanto, è previsto per fine giugno l'inizio del processo che vede imputato lo stesso Poli per altre violenze nei confronti della sua ex moglie.


di Marco Pettinelli
redazione@vivereascoli.it
 









logoEV
logoEV