Fano: sub inabissato in mare, ritrovato il corpo senza vita del pizzaiolo

Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Pesaro 1' di lettura 27/05/2013 - E' stato ritrovato stamattina, dopo una notte incessante di ricerche, il corpo ormai senza vita del 29enne fanese scomparso nelle acque di Fano nel pomeriggio di domenica 26 maggio.

Il ragazzo, Gianfranco Di Girolamo, un pizzaiolo della zona, si trovava al largo di Fano con un amico per fare pesca subacquea e improvvisamente, con molta probabilità colto da malore, si è inabissato. Ha fatto solo in tempo a chiedere aiuto all'amico che ha provato a cercarlo nell'immediato, ma senza successo. Sulla scena erano intervenuti i Vigili del Fuoco, la Guardia Costiera e una squadra di sommozzatori del Comando dei Vigili del Fuoco di Teramo.

Intorno alle 07.00 di questa mattina i sommozzatori dei Vigili del Fuoco hanno ritrovato il corpo dell'uomo in zona Sassonia, con addosso una muta da sub di colore nero, a circa 2 metri di profondità tra la riva e la scogliera. Ancora ignote le cause del decesso: il cadavere è stato trasportato presso l'Ospedale Santa Croce per il riconoscimento da parte dei familiari.






Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2013 alle 09:57 sul giornale del 28 maggio 2013 - 2516 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, capitaneria di porto, pesaro, guardia costiera, motovedetta, sassonia, sommozzatori, news, Laura Congiu, notizie fano, ultim'ora, pesca subaquea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Nss