counter

Apecchio: rifiuti pericoli sotto un parcheggio aziendale, sei persone denunciate

sequestro noe 1' di lettura 23/05/2013 - I carabinieri del Noe di Ancona con i colleghi della stazione locale hanno denunciato sei persone con l’accusa di aver realizzato sotto un'azienda di Apecchio una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi, peraltro in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico – ambientale essendo a ridosso del fiume Biscubio.

Nel corso dell’operazione mirata alla salvaguardia dell’ambiente, svolta in tutta la provincia, i militari hanno sottoposto a verifica un’azienda di Apecchio che a seguito delle abbondanti nevicate di febbraio 2011 aveva subito il crollo di 2 mila metri quadrati di tetto in Eternit.

Inoltre secondo quanto accertato, dopo le operazioni di rimozione e bonifica che furono fatte in quell’occasione, una parte degli inerti da demolire contenenti amianto furono nascosti sotto il capannone aziendale dove è stato successivamente realizzato un parcheggio in cemento per i dipendenti.

Pertanto dopo le verifiche e il sospetto dei carabinieri che li sotto si possano trovare ancora tracce di amianto, sei persone sono state denunciate e il parcheggio sottoposto a sequestro penale. Nessun problema dal punto di vista sanitario ed igienico.






Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2013 alle 01:40 sul giornale del 23 maggio 2013 - 3182 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, apecchio, Sudani Alice Scarpini, noe, nucleo operativo ecologico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/NjS





logoEV
logoEV