counter

Fano: il pm chiude le indagini sul caso don Ruggeri, 'atto sessuale senza violenza'

Don Giacomo Ruggeri 1' di lettura 21/05/2013 - Chiuse definitivamente le indagini su don Giacomo Ruggeri, il portavoce del Vescovo Trasarti arrestato nel luglio 2012 con l'accusa di violenza sessuale contro minore.

Il sacerdote era già stato scarcerato nel mese di dicembre dopo aver scontato gli arresti domiciliari presso un convento di Fabriano e dall'inizio dell'anno ha l'obbligo di dimora a Perugia.

Don Ruggeri era stato arrestato la scorsa estate dopo la denuncia alle forze dell'ordine da parte di un bagnino dei Bagni Torrette, confermata dalle registrazioni delle telecamere di sorveglianza che avevano ripreso le sue effusioni con una 13enne facente parte della sua parrocchia di Orciano: durante gli interrogatori lui si era subito dichiarato pentito delle sue azioni, pur affermando di essersi infatuato dell'adolescente.

Chiuse quindi le indagini: il pm di Pesaro ha comunque mantenuto integra l'imputazione originaria ("atti sessuali con minore"), sottolineando però l'inesistenza di violenza nell'atto.






Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2013 alle 15:28 sul giornale del 22 maggio 2013 - 2961 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, Diocesi di Fano, don giacomo ruggeri, news, abusi sessuali, Laura Congiu, notizie fano, ultim'ora





logoEV
logoEV