counter

Calcio: Cittadella-Ascoli, la partita della vita

1' di lettura 14/05/2013 - E' cominciata la settimana più dura per l'Ascoli Calcio. Una vittoria sabato, in concomitanza di notizie positive da Vicenza, potrebbe invertire la rotta dei bianconeri con la conquista del play-out. In caso contrario, la gloriosa storia della società di Corso Vittorio Emanuele subirebbe un duro colpo.

Vincere, sperare nel destino e salvare 115 anni di storia. La presenza di Andrea Soncin al "Tombolato" rimane dubbia, causa l'infortunio nella gara contro la Ternana. Il giocatore, che si sta allenando in piscina, proverà ad essere del match ma le speranze non sono molte. Peccarisi, invece, sembra recuperato a tutti gli effetti e sabato dovrebbe scendere in campo al centro della difesa. Confermato capitan Di Donato a centrocampo.

La sfida dell'anno, che inizierà alle ore 16:30, non sarà aperta ai tifosi ascolani senza tessera del tifoso, perchè l'AS Cittadella S.r.l. considera la gara ad alto rischio.

In realtà negli anni passati le due tifoserie hanno pacificamente convissuto nello stesso settore, senza alcun problema. Per questo la scelta è stata considerata insolita e gli ultras giurano di partire ugualmente per sostenere la squadra, indipendentemente dal divieto.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 14-05-2013 alle 16:19 sul giornale del 15 maggio 2013 - 2000 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli calcio, Curva Sud Rozzi, rocco bellesi, curva sud ascoli, curva sud, ultras 1898, Nucleo Piceno Ultras

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/MWw





logoEV
logoEV