counter

Bandiere Blu, Fee Marche: 'Il blu che promuove la qualità delle spiagge'

mare generico 2' di lettura 15/05/2013 - L’Europa ha nuovamente promosso a pieni voti il mare marchigiano. La nostra regione, le Marche, con diciotto (più 2 rispetto al 2012) bandiere blu per le spiagge (Gabicce Mare – Pesaro – Fano – Mondolfo-Marotta – Senigallia - Portonovo di Ancona – Sirolo – Numana – Porto Recanati - Potenza Picena – Civitanova Marche – Lido parmense (Fermo) – Pedaso - Porto S. Elpidio - Porto S. Giorgio – Cupramarittima – Grottammare – San Benedetto del Tronto) si posiziona al secondo posto, dopo Liguria (20 comuni), per numero di Comuni che hanno conseguito questo prestigioso riconoscimento di tutela e valorizzazione ambientale.

Martedi a Roma, la FEE ha consegnato agli amministratori dei nostri Comuni la Bandiera Blu.

Le Marche, inoltre, ancora una volta sono la Regione che ha la percentuale più elevata di comuni costieri ( 18 su 23 pari a circa l’ 80 % ) insigniti della Bandiera Blu.

Le Marche si riconfermano, ancora una volta, come una Regione dove la qualità della vita e l’attenzione alle problematiche ambientali sono molto elevate.

Un risultato ottenuto per l’impegno dei Comuni, delle Province e della Regione che nel corso di questi anni si sono impegnati per rendere più balneabili le nostre acque. Un risultato merito anche delle associazioni del turismo, dei pescatori e di semplici cittadini, uniti dall’aspirazione di rendere più accoglienti le nostre località turistiche e di vivere e far trascorrere le vacanze in un ambiente sano oltre che bello.

Un marchio significativo per il turismo considerato che molti stranieri guardano a questo vessillo per scegliere la località di destinazione per le proprie vacanze.

Un risultato accolto con viva soddisfazione dalla FEE Marche e dal Coordinamento regionale Bandiera BLU, raggiunto grazie anche, lo vogliamo ricordare ancora una volta, al lavoro instancabile di sensibilizzazione sui temi ambientali e di supporto ai Comuni marchigiani le varie procedure svolto in tanti anni dal nostro compianto Presidente Prof. Fernando Rosi.

Tutto ciò nella convinzione che l’accoglienza turistica si coniuga con l’impegno per assicurare, a quanti trascorrono le loro vacanze o vivono nella nostra Regione, un elevato standard di qualità.

Un prestigioso riconoscimento che premia le località marine marchigiane che dimostrano di possedere un alto standard di qualità e che ci impegna a continuare nel nostro lavoro con la consapevolezza che altri comuni potranno aspirare nei prossimi anni ad avere la Bandiera Blu.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2013 alle 00:23 sul giornale del 15 maggio 2013 - 6058 letture

In questo articolo si parla di attualità, mare, Lega delle Autonomie Locali delle Marche, bandiere blu, Fee Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/MXZ





logoEV
logoEV