counter

Ascoli: il sindaco Castelli caccia l'assessore alla cultura Aliberti

guido castelli 1' di lettura 13/05/2013 - E' costata cara all'assessore alla cultura Davide Aliberti la rinuncia alla delega al Contenzioso annunciata durante una conferenza stampa di sabato 11 maggio. In seguito a queste dichiarazioni, il sindaco Guido Castelli ha deciso, nella giornata di lunedì 13 maggio, di espellerlo dalla Giunta.

Aliberti aveva dichiarato di rinunciare alla delega perchè troppo spesso estromesso da decisioni importanti. Questo ha compromesso definitivamente i rapporti col sindaco, già logori da tempo, sancendo il ritiro del suo incarico.

La decisione presa da Castelli è stata condivisa anche da altri membri della Giunta, come l'assessore provinciale alla cultura Andrea Maria Antonini che dalla sua pagina di Facebook dichiara: ''Ormai i rapporti tra l'assessore Aliberti, il resto della giunta e gran parte dei consiglieri comunali si erano deteriorati. Nessun giudizio negativo sull'uomo Aliberti, per carità, ma un assessore deve essere in grado di fare squadra e limitare le fughe solitarie''.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2013 alle 20:41 sul giornale del 14 maggio 2013 - 2559 letture

In questo articolo si parla di politica, assessore, Comune di Ascoli Piceno, guido castelli, gabriele ferretti, davide aliberti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/MU6





logoEV
logoEV