counter

Urbino: le grandi imprese partono dalla scuola

bp cube fossombrone incubatore start up 1' di lettura 10/05/2013 - E' nata da poco più di due mesi ed è già salita in cattedra la BPcube di Enrico Battistelli ed Alessandro Paolini, i due ingegneri di Fossombrone hanno così spiegato quali sono le funzioni di un incubatore di start up - come la BPCube - e quali servizi può offrire a coloro che stanno per laurearsi.

Assunto che negli utlimi anni il mondo del lavoro è fortemente cambiato rispetto agli anni scorsi, il posto fisso in una grande azienda sarà sempre più un miraggio ed un "lusso" per poche persone. Il lavoro quindi - secondo Enrico Battistelli ed Alessandro Paolini - dovrà essere sempre di più "inventato" e chi avrà più immaginazione avrà più possibilità di sfondare nel mercato.

Iniziare un'attività da zero, però, non è cosa semplice e tanti sono gli ostacoli che si presentano nel processo di formazione di un'azienda: per questo esiste BPCube. L'incubatore di start up "made in Fossombrone" aiuta chi desidera avviare una propria impresa con la pianificazione di tutte le risorse a disposizione e, con il crescere dell'azienda, l'apporto dell'incubatore sarà sostituito dalle risorse interne all'impresa.

BPCube si avvale anche delle collaborazioni di molti professionisti tra cui legali, commercialisti, esperti di marketing tutti presenti all'incontro con gli studenti dell'Università di Urbino. L'incontro è stato organizzato dall'ufficio KTO (Knowledge Transfer Office) e coordinato dalla prof.sa Francesca Martinuzzi, che si occupa proprio dell'avvio di spin off universitari.








Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2013 alle 11:33 sul giornale del 11 maggio 2013 - 1815 letture

In questo articolo si parla di cronaca, lavoro, fano, urbino, pesaro, fossombrone, marche, start up, news, alberto bartozzi, notizie fano, ultim'ora, sipn off, alessandro paolini, enrico battistelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ML0





logoEV
logoEV