counter

Fabriano, Anteprima Po-Etico: un week end con Carlo Freccero, Tatti Sanguinetti e Andrea Scanzi

3' di lettura 09/05/2013 - Il cammino intrapreso nella città di Fabriano cinque anni fa con la prima edizione di Poiesis arriva al primo atteso appuntamento al quale, durante il corso dell’anno, ne seguiranno altri. Il programma di Anteprima Poetico, a partire da oggi giovedì 9 maggio, prevede tre giornate di musica, cinema e teatro con un programma gratuito ed intenso.

Una trama affascinante “un incontro di sensi” così come lo ha definito l’ideatrice Francesca Merloni che, nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, aveva più volte messo l’accento sulla metamorfosi del festival: da Poiesis a Poetico, luogo del pensiero, una trasformazione che permea la “città del fare“ 365 giorni l’anno.

Si parte giovedì 9 maggio con la prima delle proiezioni cinematografiche che due volte al mese, per tutto il 2013, animeranno ulteriormente “La casa delle Arti”.

Il primo argomento trattato riguarda il mondo del lavoro con proiezione del film "Volevo solo dormirle addosso" per la regia di Eugenio Cappuccio, con Giorgio Pasotti, Cristiana Capotondi e Carlo Freccero presso il complesso del San Benedetto, piazza Fabi Altini 9 - “Casa delle Arti” - alle ore 21.

Carlo Freccero è presente nel film con un cameo ed anticipa la presenza “reale” perché il giorno dopo venerdì 10 maggio, il guru della televisione italiana, sarà alle ore 17,00 al San Benedetto, ad incontrare “a porte chiuse” gli 85 partecipanti dei quattro corsi organizzati presso la “Casa delle Arti”. Si tratta di un’occasione davvero straordinaria per questi ragazzi che, con il taglio multi-disciplinare ed il linguaggio multimediale utilizzato nei corsi, possono confrontarsi con uno dei più grandi e geniali esperti di comunicazione del nostro Paese in grado di contaminare critica e prodotto, conciliando l'Auditel con un progetto culturale.

Alle ore 21,00 ma ai Giardini del Poio, Tatti Sanguineti condurrà l’incontro con Carlo Freccero in una conferenza pubblica dal titolo “La tv oltre il muro della maggioranza”.

Anteprima Poetico prosegue il giorno dopo sabato 11 maggio: alle ore 21,00 ai Giardini del Poio, con un incontro spettacolo, organizzato dalla Fondazione Gaber, di e con Andrea Scanzi dal titolo "Gaber se fosse Gaber".

Andrea Scanzi, giornalista e scrittore, a lungo a La Stampa, è ora firma eclettica del Fatto Quotidiano e MicroMega. Ha pubblicato per Giunti e Mondadori, prima di approdare a Feltrinelli. Volto televisivo, soprattutto su La7, è il grande affabulatore di questo spettacolo. “Gaber se fosse Gaber”, infatti, è da lui scritto e interpretato. In 90 minuti, il pubblico assiste allo scorrere di immagini e filmati - spesso inediti – ai quali si alterna l’analisi affabulatoria di Scanzi, fino a diventarne protagonista, con Gaber, coinvolgendo quel pubblico giovane che non lo ha potuto conoscere. Dalla vasta produzione dello straordinario artista, Scanzi si sofferma maggiormente sul Teatro-Canzone, da cui trae, “Quando è moda è moda”, “Qualcuno era comunista”, “Io se fossi Dio” ecc., analizzando, quasi a “lezione teatrale” le cifre dell’intellettuale italiano.

Le emozioni continuano nella stessa serata perché subito dopo, sempre ai Giardini del Poio, alle 23,00, ci sarà il concerto degli The Sweet Life Society il primo e più importante progetto di “electroswing” italiano ed europeo. La loro musica è ricca di sonorità, con un mix di antico, di jazz, di swing, di vecchi tempi. Una musica che diventa uno stile di vita, un recupero di anni passati che riportano alla dolce vita. Tutto questo è “Anteprima Poetico”: gratuito, corale ed imprevedibile luogo del pensiero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2013 alle 11:12 sul giornale del 10 maggio 2013 - 1804 letture

In questo articolo si parla di cultura, Daniele Gattucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/MIE





logoEV
logoEV