counter

Jesi: Tribunale del Malato, posti letto pieni al Pronto Soccorso, i pazienti “appoggiati” su barelle

tribunale del malato 1' di lettura 08/05/2013 - In questi giorni al Pronto Soccorso di Jesi si sta verificando quello che mai avremmo voluto vedere e che per la verità non è mai accaduta in passato: molti pazienti in attesa di essere destinati ai vari reparti sono “appoggiati” su barelle perché i posti letto del PS sono al completo.

Ci teniamo a precisare che nulla di quanto qui evidenziato può essere imputato agli operatori medici e infermieri che danno l’anima per far si che i disagi ai pazienti siano ridotti al minimo: ad essi va la nostra stima e riconoscimento per quanto fanno, considerando anche che gli organici infermieristici del PS sono carenti di alcune unità. Ma allora a chi si deve imputare un tale stato di cose? Noi non abbiamo dubbi in merito alle motivazioni che portano a queste vergogne, noi diciamo che quanto qui da noi evidenziato non è che il primo segnale di quanto ci aspetta nel prossimo futuro; a queste “scene” ci dovremo abituare in quanto con il taglio dei posti letto, con la riduzione degli organici, con un mancato potenziamento dei servizi territoriali il PS si vedrà sempre più in difficoltà a trovare una sistemazione dei pazienti nelle UO e capiterà di conseguenza che alcuni pazienti siano costretti a stare per ore in barella con tutte le conseguenze del caso; pensiamo a cosa si può verificare quando il PS si troverà a gestire flussi considerevoli di pazienti durante le epidemie influenzali o ai malesseri avvertiti durante la stagione estiva.



da Pasquale Liguori
Presidente del Tribunale
per i diritti del malato di Jesi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2013 alle 20:23 sul giornale del 09 maggio 2013 - 2480 letture

In questo articolo si parla di attualità, tribunale del malato, Pasquale Liguori, tribunale per i diritti del malato di Jesi





logoEV
logoEV