counter

Offagna: violenze psicofisiche sulla compagna. Arrestato albanese residente in città

1' di lettura 05/05/2013 - I carabinieri di Osimo hanno arrestato un albanese di 30 anni , Blerim Toksu, residente a Offagna, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa il 2 maggio scorso dal tribunale di Ancona.

I capi di accusa fanno riferimento ad atti persecutori, sequestro di persona, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia, esercitati nei confronti della giovane moglie convivente 24enne, con cui aveva procreato una bambina di due anni . Il provvedimento restrittivo si sarebbe reso necessario vista la condizione della ragazza che vive segregata e sarebbe destinataria di continue violenze psicofisiche da parte del consorte, a quanto pare vittima di un’incontrollabile gelosia.

Dopo la ricostruzione, da parte dei militari, delle reiterate violenze subite dalla donna, l’intervento delle autorità socio-sanitarie aveva consentito, fin dal marzo scorso, un trattamento sanitario obbligatorio per l’uomo e il ricovero nella clinica psichiatrica di Torrette, dove appunto è stato ora raggiunto dalla notifica dell’ordinanza e all’arresto. In questo momento l’uomo è piantonato dalla Polizia Penitenziaria a disposizione della Procura di Ancona.






Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2013 alle 17:32 sul giornale del 06 maggio 2013 - 1824 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, arresto, vivere osimo, albanese, roberto rinaldi, violenze psicofisiche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/MyB





logoEV
logoEV