counter

Calcio: l'Ascoli perde ed è virtualmente retrocesso

ascoli calcio 2' di lettura 04/05/2013 - Un incontenibile Caracciolo trascina il Brescia che si impone 3 a 2 sull'Ascoli. Ora tutto si complica vista la vittoria all'ultimo secondo della Reggina e il pareggio del Lanciano. L'unica buona notizia di questa 40esima giornata di campionato è la pesante sconfitta del Vicenza che rimane dietro.

Al Rigamonti condizioni meteo perfette e l'Ascoli scende in campo con il solito 3-5-2 dove le novità sono Gomis tra i pali e Zaza in panchina.

Al 18' il Brescia va in vantaggio con Caracciolo(B) che, su assist di Maximiliano Arias(B), calcia di sinistro dalla destra dell'area di rigore e piazza il pallone nell'angolino in basso a destra. L'Ascoli però si fa subito avanti, trovando il pareggio grazie alla fortunosa deviazione di testa di De Maio(B) che sorprende il proprio portiere. Si va negli spogliatoi sull'1 a 1.

Alla ripresa si segnala solamente la sostituzione di Arias(B) per Benali(B) tra le fila dei padroni di casa. Passa nemmeno un quarto d'ora e al 58' Caracciolo raddoppia, trasformando dal dischetto il rigore concesso per l'atterramento di Scaglia(B) ad opera di Fossati. A questo punto Silva cerca di dare maggior profondità alla manovra, sostituendo Soncin per Zaza che, dopo appena tre minuti, si fa notare per un fallaccio che gli costa il giallo.

Al 68' l'Ascoli agguanta il pareggio grazie a Feczesin che dagli undici metri indirizza la sfera nell'angolino in basso a destra. La doccia fredda però non si fa attendere e il solito Caracciolo(B), con un colpo di testa da centro area, piazza la palla sotto la traversa in alto a destra. Al 86' Montalto entra per Fossati e Loviso, nei minuti di recupero, sostituisce Conocchioli.

Dopo 94' il direttore di gara Cervellera sancisce la fine del match.

A due giornate dal termine i bianconeri sono virtualmente in Lega Pro, visto che la diretta concorrente Reggina è andata a vincere sul campo del Cittadella conquistando i tre punti al 90'.

TABELLINO:

BRESCIA (4-3-3) Cragno; Lasik, De Maio, Caldirola, Zambelli; Finazzi, Rossi, Maxi Arias (1’ st Benali); Scaglia, Andrea Caracciolo, Picci (10’ st Corvia). A disp.: Russo, Rosso, Antonio Caracciolo, Welbeck Nana, Mitrovic. All. Calori.

ASCOLI (3-5-2) Gomis; Ricci, Faisca, Legittimo; Scalise, Russo, Fossati (40’ st Montalto), Conocchioli (46’ st Loviso), Pasqualini; Soncin (15’ st Zaza), Feczesin. A disp. Maurantonio, Scognamillo, Graham, Colomba. All. Silva.

ARBITRO: Sig. Cervellera di Taranto.

RETI: 19’ pt Caracciolo (B), 25’ pt De Maio aut. (A); 13’ st Caracciolo rig (B), 23’ st Feczesin rig (A), 37’ st Caracciolo (B).


di Michele Piccioni
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2013 alle 17:25 sul giornale del 06 maggio 2013 - 2407 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, calcio, ascoli, serie B, vivere ascoli, ascoli calcio, brescia, tripletta, Michele Piccioni, zaza, massimo silva, caracciolo, feczesin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Mx2





logoEV
logoEV