counter

Osimo: polacco con molti alias e una banconota falsa. Arrestato dai carabinieri

1' di lettura 29/04/2013 - I carabinieri di Osimo hanno sorpreso all’Aspio un cittadino straniero con una banconota contraffatta da 100 euro. Si tratta di un cittadino polacco pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, furti e rapine nonché per la detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Sul suo capo pendevano numerose richieste di rintraccio dalle Questure di Teramo, Rimini, Cosenza, Brindisi, per la notifica del decreto di espulsione dal Territorio Nazionale a seguito dei numerosi reati commessi nell’ultimo decennio. L’uomo, che si espresso con i militari in spagnolo e facendo cenno di comprendere l’italiano, è stato identificato come Piter Lina di 52 anni, senza fissa dimora e nativo della Polonia.

Ad un controllo più approfondito risultava titolare di numerosi alias. Non solo, ma sembra che Lina sia anche il responsabile di un furto aggravato in un albergo di Numana dove sarebbe stato immortalato dalle telecamere interne. I militari lo hanno arrestato con l’accusa di false generalità. Dopo la convalida dell’arresto da parte della Procura e l’immediato processo, c’è stata la condanna ad un anno di reclusione con l’obbligo giornaliero di presentazione presso la Stazione Carabinieri di Ancona, con remissione in libertà,






Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2013 alle 19:03 sul giornale del 30 aprile 2013 - 2664 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, osimo, vivere osimo, forze dell'ordine, roberto rinaldi, false generalità, alias

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Mm0





logoEV
logoEV