counter

Arcevia: Zinni, 'La regione Marche ripristini la Potes medicalizzata'

Giovanni Zinni 1' di lettura 23/04/2013 - Alla mia interrogazione di oggi - dice Giovanni Zinni Consigliere Regionale PDL - sul mantenere la Potes medicalizzata ad Arcevia l'Assessore Mezzolani ha farfugliato una risposta incerta ed abbottonata.

Anche il collega del PD Giancarli ha sollecitato quanto chiedevo, considerato l'imbarazzo in casa PD di spogliare Arcevia di qualunque barlume di sanità! Considerato che spesso la presenza del medico nella Potes non c'è stata nell'ultimo anno per colpa dell'Asur, credo proprio che Arcevia ed i suoi cittadini siano a credito.

E' evidente che le lunghe distanze dai pronto soccorsi di Fabriano e Senigallia siano un elemento di pericolosità per i cittadini ed il dato di 50 codici rossi nell'ultimo anno ad Arcevia costituiscono un dato assolutamente non trascurabile in termini di necessità, considerando anche i mesi di scopertura del medico nell'ambulanza. Mezzolani ripristini immediatamente la Potes medicalizzata di Arcevia senza mettere in conflittualità lo stesso Comune con quello di Sassoferrato.

Due potes medicalizzate nell'entroterra anconetano sono più che comprensibili data la morfologia del territorio e la sua arcaica viabilità.


   

da Giovanni Zinni
Consigliere Regionale PdL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2013 alle 17:24 sul giornale del 24 aprile 2013 - 2368 letture

In questo articolo si parla di arcevia, politica, giovanni zinni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/L0D





logoEV
logoEV