counter

Ancona: scoperta casa della 'droga', in manette grazie alla Mobile pusher 30enne

droga 1' di lettura 15/04/2013 - Scoperta casa della 'droga' ad Ancona. Questa volta a finire nel mirino della Polizia un 30enne italiano. Per lui nulla da fare: scattano le manette da parte della Mobile di Ancona. La droga era pronta per essere immessa nel mercato anconetano.

Nel pomeriggio di lunedì, i Poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, mettono le manette ad uno spacciatore di cocaina. Si tratta di M.M., 30enne italiano, pregiudicato anche per precedenti specifici. Il giovane, già da tempo attenzionato dagli Agenti della Sezione Antidroga dorica, da tempo gestiva una proficua attività illecita di spaccio. Sede dello smercio? La propria abitazione presa a base operativa per la preparazione e lo spaccio.

Scatta la perquisizione domiciliare, dove gli uomini dell’antidroga rinvenivano e sequestravano 52 grammi di cocaina già divisa in dosi e pronta per essere immessa nel mercato anconetano. Né mancava tutto l’occorrente per il confezionamento e la commercializzazione della droga: un bilancino di precisione e numerose numerose buste in cellophane.

Su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ancona Dott. Paolo Gubinelli, M.M. veniva tradotto presso il carcere di Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2013 alle 17:03 sul giornale del 16 aprile 2013 - 2453 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, ancona, overdose, squadra mobile, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/LOA





logoEV
logoEV