counter

Acacia Scarpetti sulla terna da indicare per la prossima votazione del Presidente della Repubblica

LUCA ACACIA SCARPETTI 2' di lettura 12/04/2013 - Proprio per l’estremo rispetto che ho per le istituzioni, non è possibile tacere su ciò che è successo ieri in Consiglio regionale!

La votazione non comportava impegni di spesa, leggi future, manovre dirette sulla pelle dei marchigiani o su cittadini ad un passo dalla crisi di nervi per la crisi economica; bisognava scegliere tre persone da mandare in Parlamento, per eleggere il prossimo Capo dello Stato! 3 rappresentanti di cui almeno uno delle minoranze,come dice la Costituzione.

Una questione da sbrigarsi in 30 minuti massimo, in un paese normale.
La prima votazione, che politicamente è stata un cocktail tra un film dell’orrore e un omicidio annunciato, si è conclusa con un esito ai più impossibile da ipotizzare (per me era chiarissimo tant’è che pur presente non vi ho volutamente partecipato)! Visto lo sgarbo e il suicidio politico di sfiduciare Spacca, prontamente Ricci e Solazzi vincitori sul campo insieme a Bugaro, annunciano le loro dimissioni dall’investitura. Da qui nasce ciò che neanche alla bocciofila di Solfanuccio sarebbe accaduto. Invece di accettare le dimissioni dei due, e rettificare quindi la terna residua già votata composta da Bugaro, Spacca e la Bellabarba, si è scelto di votare nuovamente. Votare tutti e tre?

Chiaramente si, direbbe il più illustre degli avvocati come il più simpatico degli operatori ecologici; invece no! Si è scelto di votare solo i due rappresentanti della maggioranza. Quindi tutto il Consiglio vota solo due rappresentanti, perché per il terzo vale la prima votazione! Ora a Roma andrà anche il buon Bugaro, che nella seconda votazione non ha preso neanche un voto, o il consigliere di minoranza più anziano, visto che nessuno di loro ha preso un voto , ma sono garantiti dalla Costituzione?

Il merito della questione non mi affascina, visti anche i nomi che stanno circolando per il nuovo Presidente della Repubblica. Quello che spero per il prossimo futuro e che le prossime 8 ore di Consiglio regionale siano dedicate ad approvare Leggi e Regolamenti volti a dar dignità alla Regione Marche e aiuto concreto ai cittadini marchigiani.


   

da Luca Acacia Scarpetti
Consigliere regionale IDV





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2013 alle 15:41 sul giornale del 13 aprile 2013 - 2598 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, idv, Luca Acacia Scarpetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/LI0





logoEV
logoEV