counter

Tragedia a Civitanova, Spacca: 'Di fronte a tragedie simili siamo tutti chiamati alla responsabilità'

gian mario spacca 1' di lettura 05/04/2013 - Il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, sulla tragedia di Civitanova Marche.

“Una tragedia che sconvolge. Una tragedia che, da quanto si apprende in questi primi momenti, trova origine in una situazione di forte disagio economico. Di fronte a vicende simili, che purtroppo si ripetono in tutto il Paese, non possiamo non sentirci tutti chiamati alla responsabilità. La crisi economica internazionale e la recessione italiana hanno lasciato, e continuano a farlo, segni profondissimi nelle nostre comunità, nelle condizioni di vita delle famiglie, nell’equilibrio dei singoli. Spesso i cittadini si sentono abbandonati, soli, impotenti. Sentimenti che negli ultimi tempi rischiano di acutizzarsi ulteriormente.

Al nostro Paese occorre al più presto stabilità, un quadro di programmazione orientato alla coesione sociale, perché si possa, finalmente, tornare ad occuparsi dei problemi reali delle persone. Perché anche in regioni come la nostra, dove pure resta la solidarietà familiare e di vicinato, una forza di comunità e la vicinanza delle istituzioni locali, non si debba ancora tornare a piangere la morte di chi ha perso la speranza e il futuro. Desidero esprimere le più sentite condoglianze e la vicinanza del governo regionale ai familiari di Romeo Dionisi, Annamaria e Giuseppe Sopranzi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2013 alle 17:33 sul giornale del 06 aprile 2013 - 2211 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, gian mario spacca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Lrb





logoEV
logoEV