counter

Loreto: donna trovata morta a Grotte. Fermato l'ex-marito

carabinieri 1' di lettura 28/03/2013 - Aemedeo Belli, 60 anni loretano, è stato fermato con l'accusa di omicidio preterintenzionale . Belli, ex marito della 57enne Anna Maria Gandolfi, trovata morta la mattina del 27 marzo con il cranio fracassato nell'abitazione di famiglia, a Grotte, fra Loreto e Porto Recanati.

Il provvedimento restrittivo è giunto dopo un serrato interrogatorio, durato molto a lungo, del presunto uxoricida. Geometra titolare di una piccola impresa, l'uomo, dovrà rispondere anche di detenzione illecita di arma da fuoco. Infatti, nella sua abitazione, i carabinieri hanno trovato una pistola non denunciata. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Montacuto, in attesa dell'interrogatorio del gip.

Due ore dopo la morte della moglie, si era presentato nella caserma dei carabinieri di Loreto dicendo che la donna, affetta da tempo da problemi psichiatrici, era caduta durante un violento litigio con lui, e aveva battuto la testa contro uno spigolo. Tra le frasi che avrebbe pronunciato durante l'interrogatorio vi sarebbe anche 'non so se è viva o morta'. Il magistrato inquirente ha disposto l'autopsia.






Questo è un articolo pubblicato il 28-03-2013 alle 14:53 sul giornale del 29 marzo 2013 - 3474 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, unicredit, morta, roberto rinaldi, uxoricidio, fermato, ex-marito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/LaL





logoEV
logoEV