counter

Blocco cantieri sull'Ancona-Perugia. Spacca e Marini incontrano Galia. Chiesto un incontro urgente con l'Anas

1' di lettura 27/03/2013 - Fortissima preoccupazione e profondo disagio. E’ quanto esprimono i presidenti delle Regioni Marche e Umbria, Gian Mario Spacca e Catiuscia Marini, che questa mattina a Fabriano hanno incontrato il presidente di Quadrilatero spa Gaetano Galia, per chiedere conto della situazione di stallo nei cantieri della Ancona-Perugia. Galia ha informato i due presidenti del blocco dei cantieri, dovuto alle difficoltà finanziarie attraversate da Impresa spa, la società affidataria dei lavori.

Marini e Spacca hanno sottolineato lo sconcerto di fronte ad un cantiere nuovamente in stand-by (dopo i ritardi e gli stop degli anni passati), per un’opera, interamente finanziata, di fondamentale importanza non solo per le Marche e l’Umbria ma per tutto il centro Italia. Una situazione inaccettabile, l’hanno definita. I due presidenti hanno richiesto una forte assunzione di responsabilità da parte dell’Anas, in quanto socio di maggioranza, con il 94%, di Quadrilatero spa.

Marini e Spacca hanno sottolineato come l’opera si realizzi con il cofinanziamento del territorio e che, quindi, siano dovuti una risposta netta e un percorso chiaro sia alle istituzioni regionali che alle comunità umbra e marchigiana. Per un ulteriore approfondimento della situazione, che appare estremamente complessa, i presidenti hanno chiesto un incontro urgentissimo a Pietro Ciucci, presidente dell’Anas, per la valutazione delle azioni da assumere immediatamente per superare lo stato di blocco dei cantieri. Spacca e Marini hanno anche chiesto l’immediata convocazione dell’assemblea dei soci della Quadrilatero spa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2013 alle 16:33 sul giornale del 28 marzo 2013 - 3057 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, gian mario spacca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/K9u





logoEV
logoEV