counter

Civitanova: Prostituzione e furti, interventi dei carabinieri

prostituzione 3' di lettura 26/03/2013 - I Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche non abbassano la guardia al fenomeno della prostituzione, nel tratto di statale 16, nelle sue tracimazioni dalla provincia di Fermo a quella di Macerata. Più pattuglie dell’Arma di Civitanova stanno vigilando il rione Fontanelle anche su segnalazione al 112 di molti residenti della zona.

Un’attenzione che, dall’inizio dell’anno, ha già consentito di proporre per l’applicazione del foglio di via, al preposto ufficio della Questura maceratese, 7 donne di origine est europea. E, proprio per aver disatteso il foglio di via dal Comune di Civitanova Marche, sono state identificate e controllate in Caserma due donne di origine romena. Risultavano fra quelle che, su proposta dell’Arma civitanovese, erano state interessate alla misura di prevenzione.

Per tale ragione, dopo le formalità di rito, sono state raggiunte anche da una denuncia all’autorità giudiziaria per “inosservanza al provvedimento”. Un tentativo di furto è stato segnalato invece a Recanati, sempre al 112 della Compagnia di Civitanova Marche. Un residente della contrada Addolorata ha avvistato una persona sospetta ed ha chiamato i Carabinieri. Ma evidentemente quell’uomo, che stava cercando di forzare una porta di un garage, avrà intuito che era stato notato e si è allontanato a gambe levate.

Intervenuta immediatamente una pattuglia della Stazione Carabinieri di Recanati che, dopo un accurato sopralluogo nel quale ha rinvenuto arnesi da scasso quali piede di porco e mazza ferrata, ha avviato immediate investigazioni. Indagini condotte dai sottufficiali della stazione leopardiana che, da pochi riscontri, sono riusciti ad identificare subito il presunto autore del furto, deferendolo alla magistratura. Ancora un episodio predatorio scoperto, dunque, grazie all’attenzione dei cittadini che chiamano con fiducia al 112 dell’Arma.

Com’è accaduto qualche giorno fa a Morrovalle dove, alcuni cittadini prima e addetti alla vigilanza poi, hanno permesso, ai Carabinieri del Radiomobile di Civitanova assieme ad una volante della Polizia di Macerata, di trarre in arresto due autori di un furto in un cantiere. Nel soli primi 80 giorni dell’anno, l’Arma della costa ha destinato molte risorse al controllo del territorio ed alla prevenzione in materia di furti. In neanche tre mesi sono stati raggiunti discreti risultati operativi che hanno già portato all’arresto di 11 persone, di cui 4 italiani, per furti aggravati ed alla denuncia in stato di libertà di 22 persone, fra cui 7 italiani.

Molte attività sono frutto del rapporto di fiducia coi cittadini che, anche a fronte di situazioni dubbie e persino in forma anonima, denunciano al numero unico di emergenza europea, il 112 dell’Arma, e mettono le pattuglie nelle condizioni di operare al meglio. Nei prossimi giorni, in occasione delle festività pasquali, l’Arma non calerà l’attenzione anzi intensificherà le pattuglie sul territorio, su indirizzo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Macerata. Sono previsti servizi straordinari di controllo del territorio in tutti i giorni dell’esodo, venerdì santo e martedì dopo Pasqua, oltre all’intensificarsi dei servizi sulla costa nei giorni di Pasqua e lunedì dell’Angelo. La riapertura di chalet e le festività potranno richiamare molti avventori e saranno operativi, su strada, turni raddoppiati specie nelle ore notturne.






Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2013 alle 19:52 sul giornale del 27 marzo 2013 - 2248 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, prostituzione, carabinieri, civitanova, elisa tomassini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/K7W





logoEV
logoEV